Napoli-Lazio, le pagelle

E’ andata in scena, allo stadio San Paolo di Napoli, la sfida tra Lazio e Napoli, valida per la gara di ritorno delle semifinali di coppa Italia, dopo l’1-1 maturato all’andata allo Stadio Olimpico. Ecco le pagelle :

NAPOLI: 

Andujar 6: A tratti pare insicuro e non da certezze al pubblico del San Paolo, ma sul gol è totalmente incolpevole. Dice di no a Lulic, prima del, con un guizzo

Maggio 6,5: Contro Felipe Anderson si dimostra abile nella fase di copertura, qualche problema in più inizia ad averlo contro Lulic. Tutto sommato gioca una buona partita.

Albiol 5: Se Andujar pare solo a tratti insicuro, Albiol sembra insicuro per l’intera partita. Poca convinzione negli interventi e la poca sicurezza viene trasmessa al resto della squadra.

Britos 5,5: Gioca leggermente meglio di Albiol, ma non è certo una delle sue migliori prestazioni in carriera (..E neanche in stagione)

Ghoulam 5: Troppo anonimo contro la Roma e ancora peggio contro la Lazio. In fase di copertura, Basta fa ciò che vuole contro di lui. Davanti è impalpabile.

Inler 5,5: Come Maggio è in calo da tempo. Questa sera riesce a fare qualcosa di buono , ma niente di indimenticabile.

Gargano 4,5: Confuso e disorientato in mezzo al campo. Senza dubbio il peggiore del Napoli. Schierato per difendere frontalmente dagli attacchi avversarie, viene superato dagli attacchi sugli esterni della squadra di Pioli. Da segnalare grossi errori tecnici in fase di impostazione. Ci si chiedeva come mai a Roma gli fosse stato preferito Jorginho ? Lo abbiamo capito stasera. Senza dubbio non in condizione. (Dall’ 85′ Insigne 6: Con un numero dei suoi sfiora il pareggio, l’eroe Lulic salva la Lazio)

Gabbiadini 6: Egregia esecuzione del calcio di punizione che impatta sul palo. Poi sparisce un po dal campo. (Dal 73′ Callejon 5: Sempre peggio e sempre più in calo)

Hamsik 5,5: Partita strana di Hamsik che alterna fasi ottime nella partita a fasi in cui sparisce totalmente dal gioco.

Mertens 5,5: A Roma si era visto un Mertens frizzante pronto ad ubriacare la difesa avversaria. Stasera è la difesa avversaria ad ubriacare Mertens. (Dal 68′ De Guzman 5: Male. E’ l’unico aggettivo che descrive la sua partita)

Higuain 5: Paga forse l’eccessiva mole di partite in questo periodo, ma esattamente come all’Olimpico anche stasera Higuain non punge gli avversari. Si allunga anche un pallone che poteva portare a qualcosa di interessante.

Benitez 5,5: Schiera Inler e Gargano per mettere un muro contro degli attacchi frontali. Pioli lo elude attaccando sugli esterni il Napoli, dove Ghoulam si fa trovare totalmente impreparato. Troppo tardivo il cambio di Insigne, forse inutile quello di Callejon.

LAZIO:

Berisha 7: Infonde grande sicurezza ai compagni e chiude la porta

Basta 7: Uno dei migliori. Attacca e difende con precisione e continuità

Mauricio 6: Niente di esaltante, spesso impreciso in giocate elementari. Ma quando la squadra gira anche lui gira con essa.

De Vrij 7: Sempre in crescita da inizio campionato. Ottimo centrale difensivo che riesce a tenere a bada gli attacchi del Napoli. Tanti hanno da imparare da lui

Braafheid 5:  Impreciso e disordinato. Qualcosa di negativo anche per la Lazio (Dall’84’ Cavanda 6: Si rende utile al raggiungimento della finale in soli 6 minuti giocati)

Cataldi 5,5: Niente di esaltante ne in negativo , ne in positivo (Dal 55′ Mauri 6: Notevolmente meglio nella fase di possesso con il suo ingresso in campo)

Biglia 6,5: Svolge il doppio lavoro in modo egregio. Recupera palloni e li distribuisce alla grandissima

Parolo 6,5 : Oltre a quanto detto per Biglia, regala anche inserimenti da paura. Grande prestazione la sua.

Candreva 5,5: Lontano dalla miglior forma, non regala una grande prestazione. (Dal 67′ Lulic 8: E’ la coppa Italia il suo regno. Salva un gol già fatto dagli azzurri e va a farne uno che manda la Lazio in finale di coppa. Sublime )

Felipe Anderson 6,5: Contro Maggio soffre leggermente una buona prestazione del terzino partenopeo. Ma si conferma un ottimo elemento per la squadra di Pioli

Klose 6: Riesce a mandare n crisi psicologica i difensori del Napoli, ma il gol gli manca.

Pioli 6,5: Uno dei migliori allenatori della stagione, si regala anche la finale. Il cambio di Lulic è azzeccatissimo come molte delle cose da lui realizzate a Formello

 

 

© Riproduzione riservata