Commisso: “La villa del Viola Park sarà intitolata a Joe Barone”

ADV
ADV
ADV
ADV

Il saluto di una Firenze commossa a Joe Barone. Al Viola Park, sin dal mattino alle nove, una lunga fila rende omaggio al direttore generale scomparso martedì. I volti segnati dal dolore, le lacrime dell’adorata moglie, Camilla, quelle del presidente Commisso, stanco dal viaggio ma che regala abbracci e ti chiede come stai, lui che ha perso più di un amico. Il mondo del calcio che lui tanto amava era presente. De Rossi, il primo ad arrivare, il suo grande amico De Laurentiis, la rivale di sempre, la Juve, con il presidente Ferrero e Giuntoli, il ds. L’amministratore delegato dell’Inter Marotta. Il suo più grande risultato sono le sue squadre, dai bambini alla primavera, maschile e femminile, fino alle prime squadre. Ci sono tutti, Italiano nascosto dietro gli occhiali scuri, i suoi ragazzi commossi e ancora increduli. E poi il capitano Biraghi, per ultimo con una maglia firmata da tutta la squadra. La numero dieci come il suo idolo, Maradona.

 

Commisso: “La villa del Viola Park sarà intitolata a Joe Barone”

‘Da Fiorentino te ne sei andato…Questo popolo ti sarà per sempre grato’. E’ lo striscione esposto dai tifosi della Fiesole arrivati al Viola Park per l’omaggio a Joe Barone. I supporter viola, circa 400, con una corona e un mazzo di fiori, si sono fermati davanti allo stadio, all’altezza della curva Fiesole da dove è partito un corteo silenzioso verso la camera ardente. All’interno il presidente Commisso in lacrime. “Speriamo che Joe sarà ricordato per quello che ha fatto. Stasera abbiamo preso una grande decisione. La villa che c’è qui sarà dedicata a Joe Barone”, ha detto il patron viola. “Quando possibile voglio fare un torneo e dedicarlo a Barone”, ha concluso.