Calzona a Sky: “Sono contento della prestazione. È stata una prestazione di orgoglio e di qualità”

ADV
ADV
ADV

Il tecnico del Napoli, Francesco Calzona, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky dopo il pareggio contro la Roma.

Di seguito le dichiarazioni del tecnico azzurro:

Cosa può dire dei due gol subiti? “Abbiamo peccato su due episodi su palla ferma. Ho messo un difensore proprio per sopperire a questa situazione. non è bastato. Non so che dire. Sono molto felice della prestazione, prestazione di orgoglio e di qualità. Era il novantesimo, mancavano pochissimi minuti. Ho levato un ragazzo che avevo messo a partita in corso ma non ha fisicità. L’ho fatto il cambio ma non è bastato”.

Il ritiro ha portato a dei risultati? “La stagione è quella che è. I ragazzi si sentono il peso addosso della situazione non eccelsa, non diciamo. Ma ho il dovere di farli allenare bene, di farli giocare a calcio. se c’è la prestazione i risultati vengono. Abbiamo concesso pochissimo a una squadra che fin qui nella gestione De Rossi aveva disegnato più di due gol a partita. Contento della prestazione difensiva, offensiva. Se giochi così, di partite ne perdi poche”.

Oggi concesso pochissimo alla Roma. “In fase offensiva abbiamo fatto benissimo. Chiaro che se non vinci diventa tutto più difficile. Dobbiamo guardare partita per partita e chiudere al meglio. Il calendario non mi preoccupa perché i malati siamo noi e dobbiamo pensare anzitutto a noi stessi”.

Ha dei consigli per De Laurentiis? “Non ha bisogno dei miei consigli. Sarà lui a scegliere i suoi collaboratori, i calciatori, ha una struttura. Non sta a me dare consigli”

Il gol del 2-2 è un errore di reparto? “Dovevamo attaccare un po’ più la palla, sapevamo che si giocano più le palle sul primo palo. A Udine hanno fatto gol più o meno dove oggi hanno spizzato sul secondo palo. Qualche piccolo errore lo abbiamo fatto ma ormai è fatta”.