Osimhen; “Non vedo l’ora di tornare a Napoli ed abbracciare i tifosi

ADV
ADV
ADV

Victor Osimhen, attaccante del Napoli, parla così a DAZN dopo il pareggio in casa dell’Udinese valsa il terzo Scudetto per gli azzurri: “È un’emozione fantastica per me, abbiamo aspettato tanti anni per portare lo Scudetto al Napoli e ci siamo riusciti, è un giorno che non scorderemo mai per tutta la vita. Ora andiamo a festeggiare col pubblico nel nostro stadio”.

 

Soddisfazione più grande della sua vita? “Non avrei saputo quantificare questa sensazione, è veramente meravigliosa. A inizio stagione eravamo sfavoriti, non molti credevano in noi ma grazie all’unione, a un grande allenatore, al presidente e chiunque è nel club siamo stati in grado di credere nello Scudetto e di vincerlo. Ora ci godiamo il momento”.

Quando avete capito di poter vincere questo Scudetto? “Quando abbiamo vinto in casa della Roma. Sono una squadra forte e abbiamo lottato fino in fondo, lì abbiamo realizzato di avere i numeri per vincere questo Scudetto, grazie anche alla mentalità del gruppo”.

 

Sotto quale aspetto si sente migliorato in Serie A? “Sarò per sempre grato a questa lega, a questa competizione. Come dico sempre, sto imparando il ruolo di attaccante e con Napoli sono state subito buone emozioni. Mi sento migliorato molto, grazie soprattutto a Spalletti e al suo staff, mi hanno dato fiducia per poter crescere e segnare tanti gol”.

 

Ha rotto la maschera dopo il gol? “Sì (ride, ndr)… Ma ne ho molte, l’ho cambiata”.