Napoli-Fiorentina, le pagelle

ADV
ADV
ADV

Napoli-Fiorentina 3-0

La squadra di Mazzarri è la prima finalista della Supercoppa Italiana a Riad. Apre il vantaggio di Simeone, rimpianti viola con il palo di Martinez Quarta (prima del gol annullato a Beltran) e soprattutto il rigore procurato ma sprecato da Ikoné. Nel finale il neoentrato Zerbin fa doppietta in due minuti. Lunedì sera il Napoli affronterà la vincente di Inter-Lazio per il trofeo

Voto squadra: 7,5

Il migliore: Lobotka

Il peggiore: Mario Rui

 

NAPOLI –

Gollini 6,5: Serata senza patemi d’animo ma da sempre l’impressione di stare dentro il match, dando fiducia alla squadra. Sintonizzato, il rapper con i guanti. 

Di Lorenzo 7: Spizza per il secondo gol del Napoli, il primo di Zerbin, che indirizza la qualificazione. Torna incisivo in fase difensiva e costante quando offende. Ritrovato.

Rrahmani 7: La tenuta psicofisica migliora come le perfomance. Rigenerato e puntuale.

Juan Jesus 7: La migliore prestazione stagionale. Da senatore.

Mazzocchi 7: Il nuovo soldato di mister Mazzarri. Pone cuore e cervello, gamba e fosforo. Riscatta al meglio Torino. Chiave tattica, prezioso e volenteroso all’ennesima potenza

Dall’ 81′ Zerbin 8,5: Nella storia della competizione come primo calciatore autore di una doppietta da subentrato. E in quella del Napoli. La prima doppietta e pesantissima. Basta per un attimo per diventare da brutto anatroccolo a protagonista in Supercoppa. Tarantolato.

Lobotka 7,5: E’ tornato la mente del Napoli. Una bussola.

Cajuste 6,5: Non coglie l’attimo sullo 0 a 0 poi cresce notevolmente. Da tutto sino a stirarsi.

Dal 77′ Gaetano 6: Partecipa alla buona circolazione e fa scudo alla difesa

Mario Rui 6: Uno voto in meno perchè procura il rigore che la Viola fallisce. Per il resto è un guerriero che usa sia la sciabola che il fioretto.

Dal 72′ Ostigard 6,5: Non sbaglia un intervento. Baluardo

Politano 6,5: Tanto lavoro oscuro, dando equilibrio

Dal 72′ Lindstrom 6: Nessun sussulto ma è disciplinato

Kvaratskhelia 7: Gioca per la squadra ed è un belvedere con benefici generali. Il gol arriverà

Dal 72′ Zielinski 6: Qualche lancio e accelerazioni da vero Piotr.

Simeone 8: Gol pesante a sbloccare la disputa e da attaccante vero. A seguire gara da regista d’attacco con la garra di un mediano, e le geometrie di un sarto d’attacco. El Cholito-Matador nella noche de El Mago Walter

Allenatore – Mazzarri 9: Prende d’infilata e di sorpresa Italiano. Piano gara perfetto accompagnato dai fatti e dai lampi targati Simeone-Zerbin. Cambia pelle al Napoli, ed è un incanto tattico. La squadra risponde alla perfezione ai comandi mostrando anima, compattezza e finalmente una condizione psicofisica di livello. Chapout. 

FIORENTINA: Terracciano 6, Kayode 5, Milenkovic 5, Martinez Quarta 5, Biraghi 5,5 (67′ Parisi 5), Arthur 5, Duncan 5, Ikoné 4 (57′ Nzola 5), Bonaventura 5, Brekalo 5 (57′ Sottil 5), Beltran 5. All. Italiano 5

Arbitro: La Penna di Roma 6
Marcatori: 22′ Simeone, 84′ Zerbin, 87′ Zerbin
Note: al 44′ Ikone ha tirato alto un rigore. Ammonito Biraghi.