Mazzarri in conferenza: “Partita vinta con i cambi. I migliori ruoli per Kvara e Lindstrom sono questi…”

ADV
ADV
ADV

Il tecnico del Napoli Walter Mazzarri, ha parlato in conferenza stampa nel post partita col Verona, dopo la vittoria in rimonta per 2-1. Di seguito, le sue dichiarazioni.

Cosa possono dare in più i nuovi arrivi? “L’avete visto oggi, la partita si è vinta con i cambi. Lindstrom l’ho messo prima al centro e poi l’ho spostato a sinistra, con Kvara dietro la punta e lì ha fatto molto bene. In futuro è il ruolo che farà meglio, ma ha una concorrenza importante”

Ci spiega l’indecisione sul cambio di Raspadori? “Non era facile guardando la partita, l’indecisione era se mettere o no 4 attaccanti. Si poteva anche perdere, capita in queste partite. Un allenatore ci pensa perché Raspa qualcosa ti dà ma altre cose le puoi perdere”.

L’impressione è che la squadra debba prendere uno schiaffo per reagire. Questa squadra, prima, quando prendeva uno schiaffo si afflosciava. L’importante ora è che reagisca, le mie squadre non mollano mai. Mi fa molto piacere perché ha incarnato questo spirito anche se ci sono tanti stranieri. Almeno questo penso che si può dire che ho trasmesso ai ragazzi“.

La posizione di Kvara? “Lo farei giocare sempre dietro la punta, ma bisogna trovare equilibrio. Con un centrocampo a due e il trequartista questa squadra aveva fatto sempre fatica. Per la seconda volta ci è andata bene con questo atteggiamento tattico”.

Quanto inizia a crederci la squadra? “Le streghe sono andate via, speriamo. Si è all’inizio di un percorso nuovo. Ai ragazzi ho detto che il mercato è finito e inizia un nuovo campionato. Vediamo come va a finire, speriamo bene“.