Geko Sant’Antimo sconfitta all’esordio in B Nazionale

ADV
ADV
ADV

Inizia con una sconfitta e tanti rimpianti la stagione della Geko, che cede al Brianza Casa Basket (86-76)  al termine di una partita in cui aveva avuto anche 18 punti di vantaggio (18-36 al 13’). Nel 3’ quarto il ribaltone dei locali, pesano tantissimo le 23 palle perse dei campani. Kamperidis top scorer ospite con 20 punti, 11 e 8 assist per Cantone, 16 punti per il rientrante Mennella.

LA PARTITA – C’è Antonio Gallo in quintetto per la Geko, coach Gandini lo manda in campo per la palla a due con Dri, Scali, Kamperidis e Quarisa; i padroni di casa rispondono con Lanzi, Galassi, Ceparano, Loro e l’argentino Caffaro. Il pivot di casa segna il primo canestro della gara, gli risponde Quarisa ben pescato da Dri, poi però gli ospiti sbagliano due facili soluzioni da sotto e il Brianza prova il primo allungo (7-2 al 2’). La Geko però reagisce d’impeto e con le triple in successione di ScaliKamperidis e Dri ripassa e vola sul 7-11 del 4’. Quarisa allarga la forbice con due canestri di presenza pura (9-15 al 5’) poi, dopo la prima rumba di cambi, è capitan Cantone a realizzare dall’arco il +9 esterno (12-21) che costringe Lombardi al time out quando mancano 1’59 al primo break. La sospensione però non ha effetti immediati per il team locale, la Lissone Interni sbaglia ancora in attacco e Mennella la punisce con due canestri pesanti che valgono il +15 del 10’. Quando si riprende Fabiani sblocca i suoi, Sant’Antimo commette un paio di ingenuità ma resta in controllo rinnovando con Scali il suo massimo vantaggio al 13’ (18-36, +18). Caffaro prova a scuotere i suoi con due canestri di fila, poi è Loro a centrare la tripla che riporta il Brianza a -12 (28-40) al 17’ ed è sempre lui, un minuto dopo, a rosicchiare un altro punto ai campani con una potente schiacciata in transizione. La squadra di casa ha un’altra faccia, Kamperidis sbaglia la sua risposta dall’arco e Galassi sul ribaltamento firma il 34-42 che riapre completamente la partita. E’ un momento importante, Sant’Antimo costruisce con pazienza ed esperienza 5 punti finalizzati dal greco ma i lombardi restano lì in scia e all’intervallo lungo si arriva con gli ospiti a +10 (41-51). Una schiacciata di Ceparano e il terzo fallo (molto discutibile) di Quarisa aprono la ripresa, Gandini manda subito in campo Colussa ma non riesce a rallentare l’ottima partenza dei locali che al 22’ sono a -6 grazie ad un bel canestro di Galassi. Time out inevitabile per la Geko, ma quando si riparte Gallo incorre nella 5^ persa della sua serata e sul capovolgimento di fronte Galassi piazza il canestrone del -3 Brianza (48-51 al 23’, 7-0 il parziale). E’ tutta da giocare, ma per farlo Sant’Antimo dovrebbe ritrovare il canestro. Invece trova il 3’ fallo di Cantone, e i successivi due liberi di Naoni che riportano i locali sul -1 al 24’. A sbloccare finalmente i viaggianti dopo 3’55 di rottura prolungata è Kamperidis dalla lunetta (50-53) ma è il momento del Brianza Casa Basket, che difende forte, corre in transizione e passa al 25’ con la tripla di Ceparano (56-53). E’ Mennella, appena rientrato, il protagonista della riscossa santantimese: prima regala un assist perfetto a Colussa, poi mette la tripla del 56-58, il controsorpasso, quando si entra nel 27’ minuto. Galassi la rigira subito dopo, Sant’Antimo resta agganciata alla partita con un guizzo di Cantone ma subisce sulla sirena una perentoria schiacciata di Ceparano che fissa il 65-62 (24-11 il parziale del periodo). Kamperidis la pareggia di nuovo al 31’, poi è ancora Mennella a salire in cattedra e a ribaltarla di nuovo con 5 punti d’oro massiccio. Al 34’ la Geko è a +4 (67-71), sbaglia due volte la palla per allungare e deve subire l’ennesimo ritorno dei lombardi, che con Valesin  e Galassi (a punire in antisportivo fischiato a Gallo) ripassano al 36’ (72-71). E’ un testa a testa estenuante, a 3’33 è di nuovo parità a quota 73, poi Ceparano ruba e schiaccia un possesso chiave, Loro allunga dall’arco e gli ospiti tornano sotto. Kamperidis, sempre lui, centra un triplone che tiene viva Sant’Antimo ma quando si entra nell’ultimo minuto sono 4 i punti di vantaggio del Brianza Casa Basket (80-76). Ci prova il capitano, il suo tiro è lungo e sulla ripartenza i locali la chiudono. Finisce 86-76.

Il dopogara del GM Di Donato – “Abbiamo avuto subito prova, casomai ce ne fosse bisogno, che sarà un campionato difficile su ogni campo e contro ogni avversaria. Dopo un buon inizio siamo usciti dai binari della partita che volevamo giocare, e abbiamo concesso loro di tenere i ritmi che preferiscono, e questo alla lunga lo abbiamo pagato. Nessun dramma comunque, torniamo in palestra a lavorare, domenica ci aspetta un’altra partita tosta in casa con Montecatini, poi avremo l’infrasettimanale. Non c’è tempo per rimuginare sui rimpianti, ne abbiamo invece per correggerci e migliorare lavorando sodo”..

LISSONE INTERNI BRIANZA 86
GEKO SANT’ANTIMO 76
(12-27, 41-51; 65-61)
BRIANZA: Lanzi 3, Galassi 22, Ceparano 15, Loro 14, Caffaro 12; Valesin 3, Fabiani 7, Nonkovic 1, Naoni 8. N.e.: Pi. Redaelli, Pa. Redaelli. All.: Lombardi.
GEKO: Gallo 2, Dri 7, Scali 12, Kamperidis 20, Quarisa 6; Cantone 11, Mennella 16, Colussa 2. N.e.:.Peluso, Stentardo, D’Apice e Di Camillo. All.: Gandini.
ARBITRI: Suriano di Settimo Torinese (TO) e Mamone di Novara.

Ufficio Stampa PSA Sant’Antimo