ADL, parole che suonano come un addio a Spalletti: “Non bisogna tarpare le ali a nessuno”

ADV
ADV
ADV
ADV

A margine della presentazione delle monete celebrative dello scudetto del Napoli alla Zecca di Stato, di cui 1926 in oro dal valore di 1926 euro e le altre in argento dal valore di 150 euro, il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis ha parlato a Sky anche del tema legato al proprio allenatore.

In un momento in cui il futuro di Luciano Spalletti sulla panchina del Napoli appare ancora incerto, il patron del Napoli ha rilasciato alcune dichiarazioni che sicuramente non faranno stare tranquillo chi auspica una permanenza del tecnico toscano sulla panchina azzurra:

“Spalletti è un fuoriclasse e i fuoriclasse devono trovare un ambiente per esprimersi al meglio. Da noi lo ha trovato e ha funzionato tutto. Speriamo che in futuro riesca ad esprimere ancor di più la sua capacità di aggregare. Meglio se a Napoli, ma nella vita la libertà è un bene incommensurabile e non bisogna tarpare le ali a nessuno, come nessuno deve farlo con me. L’importante è essere grati a chi ti ha dato e a chi ha ricevuto, così come io sono legato ad Ancelotti, Mazzarri, Reja e Benitez. Chi ha dato ha dato ha dato, chi ha avuto ha avuto ha avuto, scurdammece o’ passat, simm e’ Napule paisà