Youth League, le pagelle di Napoli-Salisburgo

56

In due partite con il Salisburgo il Napoli ha subito dodici gol, e ne ha segnati tre. Gli azzurrini sono fuori dalla Youth League, con due giornate d’anticipo, dopo aver mostrato fragilità e incapacità di competere con i boys della Red Bull Salisburgo. Sullo 0-4 è arrivato, in ritardo, lo splendido gol di Gianluca Gaetano, che era andato a segno anche nel 3-1 subito in casa del Genk (terza presenza stagionale per lui, aggiungendo Napoli-Liverpool).

 

NAPOLI

Daniele 4: Gravi responsbailità sul secondo e terzo gol. Frastornato

D’Onofrio 4,5: Preso costantemente in infilata, concede agli austriaci anche un calcio di rigore, nonostante il fallo fosse fuori area. 

Senese 4,5: Rilevante solo in una sortita offensiva ma fa il difensore e dalle sue parti la portaerea austriaca fa il bello e il cattivo tempo. Gravi responsabilità anche sul quinto gol ospite. 

Manzi 4,5: Una delle sue peggiori performance tra Under 17 e Primavera 

(63′ Costanzo 4: Entra ipernervoso, doppio giallo in un amen e se ne va meritatamente sotto la doccia anzitempo)

Potenza 5: Soffre velocità e fisicità avversaria

Esposito 5: Poco determinato, combina diversi pasticci 

(63′ Ceparano 5,5: Più calci che calcio nei suoi insufficienti minuti in contesa)

Virgilio 4,5: Male in interdizione, peggio in impostazione

Marrazzo 4,5: Difende con poco ardore, spinge senza mai mettere in mezzo qualcosa d’interessante. Involuto 

Vrakas 5: Mezzo voto in più perchè ci prova con una pregevole conclusione a risultato  ampiamente acquisito per il Salisburgo (76′ Zanon sv)

Gaetano 6: Nessuna presenza con il Napoli dei grandi, nonostante le premesse e le promesse estive. A tratti spaesato e fuori fase. Si sveglia con una meravigliosa battuta per la classica rete della bandiera. Per non disperdere la sua grande voglia di calcio e talento, sarà opportuno mandarlo a giocare, a gennaio 

Mancino 4,5: Si nasconde e si perde tra le possenti maglie austrioache 

(76′ Sgarbi sv).

Allenatore: Baronio 5: Il Salisburgo investe tantissimo nel settor egiovanile, e lo si sa. Ma il Napoli è apparso due categorie di meno degli avversari. Squadra con poche idee, e sbiadite. 

SALISBURGO (4-3-3): Antosch 6; Nunes Silva 6,5, Affengruber 6,5 (46′ Oroz), Okoh 6,5, Dedic 6,5 (70′ Windhager 6); Seiwald 6,5 (46′ Prass 6), Pokorny 6,5, Sucic 7 (65′ Kjærgaard 6,5); Luis Phelipe 7,5, Sesko 7,5, Anselm 6,5 (78′ ​​​​​​​Berger sv). A disposizione: ​​​Schröcker, ​​​​​​​Oroz, ​​​​​​Omoregie. Allenatore: Krame 7

Arbitro: Dumitri Muntean (MDA) 5,5