VIDEO. Maradona al Gambrinus: il calco del piede sinistro esposto nello storico caffè

Da oggi nelle sale dello storico caffè Gambrinus di Napoli accanto ai cimeli di Gabriele D’Annunzio, di Matilde Serao e di Benedetto Croce c’è anche una traccia di Maradona. In una teca blindata è custodito il calco del piede sinistro di Diego Armando Maradona. Un’idea, quella di realizzare il calco del piede magico del Pibe de Oro, che nasce nel 2018. «Eravamo in Argentina – ha raccontato Stefano Ceci, ideatore del progetto ed ex manager di Maradona – e proposi a Diego di realizzare un calco del suo piede sinistro eseguendo una scansione 3D e nei mesi scorsi con le famiglie Sergio e Rosati abbiamo deciso di porre l’installazione al Gambrinus che è la finestra di Napoli nel mondo così come Maradona lo è ancora oggi». si legge su ilmattino.it.

Maradona, ex manager dona calco del piede sinistro al Gambrinus – YouTube

 

Tanta la gente che già oggi ha ammirato il cimelio. Il Gambrinus dunque diventerà tappa «obbligatoria» per i tanti tifosi e appassionati di Maradona che già affollano ogni giorno i Quartieri spagnoli dove c’è un vero e proprio altare permanente dedicato all’indimenticato campione argentino. «Il Gambrinus è luogo di arte, di cultura, di rappresentazione artistica – ha sottolineato Antonio Sergio, componente della famiglia che da decenni guida lo storico caffè – e noi riteniamo che anche lo sport è un’espressione artistica e il calcio è a Napoli e in Italia sicuramente lo sport più importante e Maradona la sua massima espressione». Allo svelamento dell’opera, tra gli altri, hanno partecipato anche l’ex presidente del Calcio Napoli Corrado Ferlaino e il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi, che ha evidenziato come «il Gambrinus è uno dei luoghi iconici della nostra città e Maradona è uno dei grandi simboli di una Napoli vincente. Metterli insieme significa dare un ulteriore segnale di una grande Napoli che sta facendo un percorso molto positivo e questa installazione sarà un’ulteriore attrazione per i tanti turisti e amanti della città che vengono da noi per trascorrere momenti e occasioni importanti».

© Riproduzione riservata