Spalletti alla stampa: “Voi siete i primi ad alzare la polvere mettendo in risalto solo alcune cose”

Luciano Spalletti è intervenuto in conferenza stampa a 2 giorni dalla sfida con il Genoa che si terrà tra le mura amiche.

Sullo striscione “ti ridiamo la Panda basta che te ne vai”: “Bisogna vedere come c’è la ridanno, quanti kilometri ha fatto e se ci sono ancora i cd di Pino Daniele”.

Lo stato d’animo è cambiato rispetto a un mese fa?: “Può darsi, oggi siamo in Champions ma resta il rammarico per non aver lottato fino alla fine per lo scudetto. Le griglie di inizio anno ci davano dietro a Lazio e Roma, poi sono cambiate le cose”.

Sul Napoli del futuro: “Ne sto parlando con Giuntoli. Il cambiamento passa da tutto non solo dalla squadra, anche dell’informazione che ci deve rispettare e non creare dubbi intorno al primo passo falso”.

Sull’ultima di Insigne al Maradona: “Per prima cosa bisogna vincere per conquistare il podio. Insigne è stato un riferimento importante per tutti quanti e per questo lo ringrazio. Uno dei motivi perché sono qui è lui”.

Sul un possibile rinnovo: “Ho un altro anno di contratto e dubbi non ne ho.  Tra 2 anni è troppo in là per pensarci ci sono novità ogni giorno in questo ambito. Ragioniamo per creare un Napoli sempre più forte, anche se a volte dobbiamo combattere con fattori fuori misura”.

Ci sarà novità in questo finale?: “No, non ci saranno esperimenti. Andrà in campo la formazione migliore per battere il Genoa che ha fatto passi in avanti e sta attraversando un buon momento”.

Sugli altri striscioni contro la società: “Il nostro striscione è stata la qualificazione in Champions League. I primi ad alzare la polvere siete voi mettendo in evidenza solo alcune cose. Ad esempio De Laurentiis in un intervista ha detto che ero un gran allenatore ma poco Partenope e voi avete preso soltanto l’ultima frase per alimentare dubbi”.

 

 

 

© Riproduzione riservata
Messaggio politico elettorale a pagamento
Paolo Ismeno Sindaco