Spalletti: “Napoli, tre allenatori non si cambiano nemmeno in cinque anni”

ADV
ADV
ADV
ADV

Luciano Spalletti, attuale ct della Nazionale italiana di calcio, è stato intervistato al Corriere della Sera. L’allenatore ex Napoli ha anche fatto riferimento alla attuale stagione azzurra. Le sue parole: “Per competere con Inghilterra, Francia e Germania dobbiamo lavorare ancora, ciò che abbiamo fatto vedere finora non è sufficiente”.

 

La squadra italiana che mi è piaciuta di più quest’anno? “A parte l’Inter che ha meritato lo scudetto,il Bologna, mi riporta al mio Napoli”.

 

Sul Napoli: “Tre allenatori non si cambiano nemmeno in cinque anni.  I giocatori, talvolta, devono essere confortati, convinti di essere forti. Basta un nulla per demotivarsi. Ragazzi giovani come Zirkzee, Kvara per esempio vanno coltivati, difesi e sostenuti ogni giorno”.

 

Sugli azzurri agli europei? Di Lorenzo, Meret, Raspadori: “Io valuto complessivamente, non la singola stagione o gli ultimi mesi”.