Serie B, il punto sull’undicesima giornata

Archiviata anche l’undicesimo turno del campionato di Serie B.

Resta ancora al palo la Bava Virtus Pozzuoli, che si arrende solo nel finale, per 70-82, contro i Lions Bisceglie. Gara equilibrata, che Pozzuoli conduce alla fine del terzo quarto, 68-63 con il canestro dell’ex di turno, Sirakov. Nell’ultimo periodo la formazione di coach Tagliaferri non trova il fondo della retina del neutro del PalaPuca di Sant’Antimo per oltre 8′. Ne approfitta il team biscegliese che piazza un break di 19-2, trascinato dai 36 del duo Dri-Dron che ribalta il match.

Quinta vittoria consecutive della Geko Sant’Antimo, che fa suo il derby con la Del Fes Avellino 65-76. Una gara condotta dai santantimesi per gran parte del primo tempo (28-38 al 20′). Avellino reagisce davanti ai suoi tifosi e si rifá sotto al 30′ sul -2 del 30′, grazie ai 24 di Eliantonio. Nell’ultimo periodo Maggio e Quarisa trascinano Sant’Antimo, che si riprende il vantaggio e mette ko una Del Fes che ci ha provato fin quando ha potuto.

Priva di Beatrice, Sulina e Moffa, la Virtus Arechi Salerno riesce a sfoderare una grande prestazione sul parquet della forte Pallacanestro Roseto, arrendendosi solo dopo un overtime (90-89). Dopo un avvio in salita, è Laquintana che si prende per mano i campani, trascinandoli avanti 17-18 (22-22 al 10′). Salerno alza l’intensità difensiva concedendo solo 4 punti in 7′ alla squadra avversaria, alza l’intensità in attacco e trova il +14 nel corso del terzo quarto grazie ai 54 punti per il duo Laquintana-Zucca. Roseto ribalta il punteggio al 30′ sul 55-54. E da questo momento inizia in pratica un’altra partita, fatta di sorpassi e controsorpassi. Al 37’ Zucca prova a piazzare quello decisivo, ma neppure le due triple in fila del lungo salernitano bastano per far chiudere il sipario che si chiuderà soltanto al 45’ dopo un supplementare, durante il quale i fischi arbitrali hanno un certo peso, che per la seconda volta in stagione non è amico dei blaugrana. Finisce 90-89, ma se questa è la vera Virtus allora viene facile da pensare che il futuro sarà decisamente interessante.

Seconda gioia consecutiva della Diesel Tecnica Sala Consilina, che batte la Virtus Cassino 77-73 dopo un supplementare. Per la formazione di coach Paternoster, che sale ad otto punti in classifica, decisivi i 19 di Klacar.

Ottava vittoria consecutiva della JuveCaserta che batte Corato 98-81, dopo aver condotto praticamente per tutta la partita (57-38 al 20′). Due punti fondamentali per restare lì, in alto, al secondo posto. Decisivi i 30 di Sperduto.

Domenica si torna in campo per una giornata tutta da vivere.

pH Lega Nazionale Pallacanestro

© Riproduzione riservata