Serie A2, girone Sud: il punto sulla diciannovesima giornata

Salta il fattore campo in ben quattro dei sei incontri in calendario nella diciannovesima giornata del campionato di pallanuoto di serie A2 girone Sud, l’ottava di ritorno. Esce alla distanza la Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno che regola 7-4 la Roma 2007 Arvalia, ne spegne definitivamente le ambizioni di rientrare nella lotta per i piazzamenti che contano e consolida il primato in classifica. Dopo l’1-1 maturato nei primi sedici minuti i campani allungano in maniera prepotente nella terza frazione quando piazzano il break di 5-2 che gli consente di assumere il controllo della contesa e all’interno del quale brilla il siluro dalla distanza grazie al quale Parrilli, top scorer di giornata insieme a Mauro con due reti, insacca la palla all’angolino. La capolista allunga il suo vantaggio in graduatoria grazie alla sconfitta della Latina Pallanuoto che ad Anzio viene superata 11-8 ad Anzio dal Telimar Palermo( nella foto di copertina di Manuel Schembri) che coglie così il secondo successo consecutivo da quando Quartuccio siede in panchina al posto di Mustur. Il confronto trova la svolta grazie al 3-0 che gli ospiti, trascinati dalle triplette dei due top scorer di giornata Saric e Tabbiani mettono a segno a cavallo degli ultimi due quarti Il Pescara Pallanuoto riscatta l’inatteso ko interno incassato sabato scorso ad Avezzano ed espugna Messina superando il Cus Unime con il punteggio di 10-7. A decidere le sorti di un confronto che per oltre sedici minuti si è snodato sui binari di un sostanziale equilibrio il break messo a segno nel terzo quarto dai ragazzi di Malara con le firme di Calcaterra, top scorer di giornata con tre reti, e Agostini, vantaggio poi ulteriormente incrementato dal sigillo finale di De Ioris a undici secondi dal termine. Il successo consente agli abruzzesi di riconquistare la terza posizione in una avvincente lotta playoff che vede quattro squadre, raccolte nel giro di tre punti, contendersi le posizioni dalla seconda alla quarta. Il secondo ko consecutivo complica i piani della formazione di Naccari che per tentare di rientrare nella lotta per il vertice dovrà puntare ad un risultato positivo nel recupero del prossimo quindici maggio in casa della capolista. Un ottimo approccio consente alla Tgroup Arechi d’indirizzare sui binari favorevoli il cruciale scontro diretto con la Copral Muri Antichi Catania. I padroni di casa chiudono a doppia mandata la propria porta nella prima metà gara, incassano la prima rete ospite dopo due giri di lancette del terzo quarto e portano a casa una netta affermazione per 8-4 che al momento gli garantirebbe la salvezza diretta. Sesta vittoria consecutiva per la Roma Vis Nova. Padroni di casa che difendono il vantaggio raggiunto con De vena e Murro nei primi otto minuti per tutta la partita. Nel secondo tempo un gol per entrambe le squadre mentre nella terza frazione si registra solo la marcatura di Markoch. Il parziale conclusivo termina in parità (3-3). Le reti di Latanza e Aiello negli ultimi minuti preoccupano i laziali, ma la sirena suona prima che gli ospiti possano realizzare il gol del pareggio. Tre punti importanti per i giallorossi che sono ancora in corsa per rientrare nella zona play-off. Brinda alla salvezza con tre giornate di anticipo la Carpisa Yamamay Acquachiara che nel derby disputato a Casoria supera 8-7 la Studio Senese Cesport, al momento costretta ai playout per lo svantaggio nei confronti diretti con la formazione allenata da Pesci, grazie al break messo a segno sul finire del terzo quarto e difeso negli ultimi otto minuti.

© Riproduzione riservata