Serie A1: Fabrizio Buonocore traccia il bilancio dell’andata

buonocore

Si è chiuso sabato il girone d’andata del torneo del centenario. Un tuo parere sulla prima parte di stagione. 

È un bel campionato anche se divisoo in due ma questa situazione ormai si verifica da diversi anni. Le prime tre sono di un altro livello rispetto a tutte le altre e lo dimostrano anche in Champions, competizione nella quale stanno andando molto bene. L’eccellente cammino dell’Ortigia in coppa Len conferma che le squadre italiane stanno crescendo in Europa.

Quante possibilità assegni a Brescia e Bpm di poter insidiare il Recco per la conquista del titolo.

Le possibilità di Brescia e Bpm quest’anno sono maggiori

Il Brescia con  Figlioli e Gallo si è avvicinata molto. La Bpm sta stupendo tutti con una squadra apparentemente meno importante dell’anno scorso ma molto quadrata e con grande voglia di stupire. 

Alla fine però penso che il Recco vincerà comunque. Sono fisicamente superiori. La chiave di volta sarà la partita di ritorno Brescia – Recco. Il sette allenato da Bovo deve vincere e cercare la prima posizione in classifica altrimenti in final six difficilmente riuscirà a vincere contro il Recco in finale il giorno dopo una semifinale con la Bpm. Il Recco giocherà contro la vincente del confronto tra quarta e quinta in classifica e farà un allenamento in vista della finale del giorno dopo, mentre Brescia e Bpm si daranno battaglia nella loro partita. Chi vince tra le due non riuscirà a sostenere la fisicità del Recco in finale.

Come valuti la prima parte di torneo del C.N Posillipo e quali prospettive intravedi per i rossoverdi nella seconda?

Il Posillipo sta disputando un ottimo campionato, si è ricreato lo spirito  giusto per costruire, c’è entusiasmo e penso che alla fine riuscirà ad arrivare quarto.

Il neopromosso Quinto e la Florentia si contendono il titolo di squadra rivelazione. A quale delle due formazioni lo assegneresti?

Tra Quinto e Florentia è difficile scegliere il titolo di rivelazione ma voto per i liguri perché dalla A2 alla A1 esiste una bella differenza e sono stati bravissimi a colmarla.

Qualche occasione di troppo sprecata dal C.C. Napoli fino ad ora. Riusciranno i giallorossi a conquistare la permanenza senza passare dai playout? 

La Canottieri paga la fine di un ciclo e i miei ex compagni di squadra non erano abituati a lottare nelle parte bassa della classifica. Una squadra praticamente nuova che è passata da 0 a 3 stranieri con tanti giovani. Bisogna dargli tempo, quest’anno l’imperativo è salvarsi. Hanno perso dei punti importanti ma sono sicuro che nella seconda parte di campionato si riscatteranno e usciranno dai play out

La lotta salvezza vede al momento coinvolte almeno sei squadre. Chi riuscirà a spuntarla?

Credo che alla fine riusciranno ad evitare i play out Circolo Canottieri Napoli e Roma Nuoto.