Serie A: la presentazione della ventiseiesima giornata

Non può prescindere dalla conquista del ventunesimo risultato utile la Lazio per riuscire a tenere il passo nella lotta per il vertice. I biancocelesti puntano sul fattore campo contro un Bologna reduce da un solo punto nelle due ultime esibizioni interne ma che ad inizio mese ha sbancato la capitale regalando un dispiacere ai giallorossi. Centrare il primo successo nel girone di ritorno dopo un’astinenza che dura da sei gare. Questo l’obiettivo dell’Udinese che riceve alla Dacia Arena la Fiorentina e deve tenere a distanza le più dirette inseguitrici per non farsi risucchiare in zona retrocessione. Quattro punti nelle ultime due uscite per i viola che godono al momento di un confortevole margine di sicurezza sulla terzultima piazza. Forte dell’eccellente prova offerta in Champions League contro il Barcellona, il Napoli torna in campo al San Paolo per affrontare il Torino e ritrovare il successo davanti al pubblico amico per alimentare la propria rincorsa al sesto posto. Attenzione però alla voglia dei granata di porre fine alla striscia negativa e di regalare i primi punti al nuovo allenatore Longo.  Nel lunch match domenicale il Milan riceve al Meazza il Genoa in quella che si preannuncia come una battaglia tra due squadre accomunate dall’assoluto bisogno di portare a casa il bottino pieno. I rossoneri devono tornare prontamente alla vittoria per dimenticare il mezzo passo falso del Franchi e non perdere terreno nella lotta per l’Europa. I liguri, reduci dalla caparbia ma sfortunata prova di domenica scorsa, sono obbligati a puntare al successo nel tentativo di sfruttare un passo falso delle rivali per uscire dalla zona pericolo. Motivazioni nettamente contrastanti ma identica voglia di un risultato importante per Parma e Spal nella sfida del Tardini. I gialloblù devono ottenere l’intera posta in palio per mantenere l’andatura delle concorrenti nella lotta per la sesta piazza. Le residue speranze di salvezza della compagine estense invece non possono che passare dal realizzare il terzo blitz esterno dell’annata. Riparte dalla trasferta del Via del Mare la corsa dell’Atalanta che, in attesa del ritorno europeo contro il Valencia, vuole creare sul campo le premesse per entrare in Champions anche il prossimo anno. Indispensabile per questo tornare dalla Puglia con un risultato positivo che consenta di tenere a distanza la più diretta inseguitrice ma attenzione alla voglia di riscatto del Lecce, battuto seccamente all’Olimpico nell’ultima esibizione dopo aver centrato tre affermazioni consecutive. Riprendere il cammino bruscamente interrotto dal ko interno contro l’undici di D’Aversa. Questo l’obiettivo del Sassuolo che parte certamente con i favori del pronostico nella sfida del Mapei Stadium contro il Brescia ma i padroni di casa non dovranno prendere sottogamba la fame di punti dei lombardi, a caccia di risultati importanti nel tentativo di risollevarsi da una situazione molto complicata. Archiviata, grazie al pareggio ottenuto ieri contro il Gent, la qualificazione agli ottavi di coppa, turno che riserverà l’incrocio con il Siviglia, la Roma rende visita al Cagliari per ritrovare la continuità di risultati dopo la netta affermazione dell’ultima esibizione e mettersi così alle spalle un avvio di 2020 certamente non entusiasmante. I padroni di casa hanno l’obbligo di reagire ad una crisi di risultati che sta spingendo in basso la squadra dopo l’ottima partenza di torneo con la vittoria che manca dall’inizio dello scorso mese di dicembre. Cornice particolare per il big match dell’Allianz Stadium che, come altre cinque gare, si giocherà a porte chiuse per i provvedimenti del Governo relativi all’emergenza Corona virus. Nel secondo atto del duello a tre per la conquista del tricolore la Juventus riceve l’Inter per dimenticare la brutta prestazione offerta mercoledì a Lione e infliggere un colpo probabilmente decisivo alle speranze rivali, consapevole che in caso di vittoria il distacco aumenterebbe a sei punti. I nerazzurri, attesi dall’incrocio con negli ottavi di Europa League con il Getafe, devono tentare il colpaccio per riuscire ad agganciare la capolista, l’undici di Conte vanta fin qui il miglior rendimento esterno nella competizione, e rimettere in equilibrio anche il confronto diretto dopo la sconfitta patita al Meazza nello scorso mese di ottobre. Posta in palio molto importante nel Monday night tra Sampdoria e Verona che al Ferraris s’incrociano nell’incontro di chiusura della giornata. I padroni di casa non possono permettersi passi falsi per conservare l’esiguo margine di una lunghezza sul Grifone mentre gli ospiti, in attesa di recuperare la gara con il Cagliari, sono ormai ad un passo dalla conquista della matematica salvezza ma non vogliono certo fermarsi per continuare ad alimentare le proprie possibilità di conquista del sesto posto.