Serie A: la presentazione della ventiquattresima giornata

All’insegna del non c’è due senza tre il Lecce torna in campo nell’incontro di apertura della ventiquattresima giornata del campionato di serie A, la quinta del girone di ritorno. In uno scontro diretto che mette in palio punti pesantissimi per la lotta salvezza i pugliesi ricevono al Via del Mare la Spal e puntano a proseguire il loro momento positivo centrando la terza vittoria. Debutto sulla panchina emiliana per l’ex ct dell’Under 21 Di Biagio, scelto dalla società al posto di Semplici per tentare di risollevare la squadra da una situazione molto problematica. La voglia di consolidare le proprie aspirazioni europee del Bologna s’incrocia con la frenetica rincorsa del Genoa alla riconferma della massima serie. Il raggiungimento di entrambi i traguardi però passa dal centrare la conquista dell’intera posta in palio nella sfida del Dall’Ara. Anticipo di lusso al Gewiss Stadium, teatro della sfida Champions tra Atalanta e Roma. Gli ospiti provano ad uscire dal momento negativo che li ha visti battuti in tre delle ultime cinque uscite per riguadagnare il quarto posto ceduto proprio nell’ultimo turno agli orobici che, reduci dal successo in rimonta di Firenze, puntano a consolidare l’attuale piazzamento anche per avvicinarsi nel migliore dei modi al primo atto del doppio confronto con il Valencia. Se il gol siglato da De Paul in pieno recupero nella partita del Rigamonti ha interrotto la serie di battute d’arresto l’Udinese punta ora a ritrovare il feeling con i tre punti ma non sarà assolutamente semplice il compito dei friulani che alla Dacia Arena ricevono un Verona fin qui protagonista di un percorso eccellente e carico a mille dopo la vittoria sulla capolista. Incamerare il secondo successo consecutivo per tenere a bada il ritorno delle più dirette inseguitrici e apporre un nuovo mattone nella costruzione dell’edificio salvezza. Questo l’obbiettivo della Sampdoria che, archiviato il blitz di Torino, riceve al Ferraris la Fiorentina che dopo gli ultimi due ko non può permettersi il lusso di ulteriori passi falsi. La voglia del Sassuolo di continuare a scalare posizioni in graduatoria centrando il terzo successo consecutivo si contrappone al desiderio di riscatto del Parma che vuole dimenticare il contestato ko di domenica contro la Lazio nella sfida del Mapei Stadium. Riscattare la battuta d’arresto di Verona e approfittare dell’esito dello scontro tra le due dirette rivali in classifica. Questo l’obiettivo della Juventus che riceve all’Allianz Stadium un Brescia che ha bisogno di punti importanti per risollevarsi dall’ultimo posto. Riproporre in campionato la versione ammirata in coppa per trovare l’agognata continuità di rendimento che consenta di rilanciare le ambizioni europee del club. Questo il proposito del Napoli che, reduce dalla bella vittoria del Meazza in coppa Italia, si esibisce alla Sardegna Arena contro il Cagliari. La formazione isolana, dal suo canto, sarà priva di Nainggolan, squalificato, ma proverà in ogni caso a ritrovare il gusto del successo che manca ormai da otto partite. L’Olimpico di Roma è il teatro prescelto per uno degli snodi cruciali nella lotta scudetto, lo scontro diretto tra Lazio e Inter. I biancocelesti puntano decisi a prolungare la serie di diciannove risultati utili iniziata proprio dopo il ko dell’andata contro i nerazzurri. L’undici di Conte deve prima di tutto recuperare le energie spese sia nel derby che nella sfortunata semifinale di coppa Italia per centrare un risultato che le consenta di difendere il primato appena riconquistato. Dimenticare la sconfitta nel derby e rilanciare le proprie ambizioni di Europa sfruttando il fattore campo favorevole. Nel Monday night il Milan riceve a San Siro il Torino per riguadagnare terreno nella convulsa lotta per il sesto posto ma i rossoneri dovranno prestare la massima attenzione contro una compagine granata che vorrà riscattare gli ultimi risultati negativi per regalare la prima gioia al nuovo allenatore Longo.