Santini: dovremo imporre il nostro gioco anche ad Ancona

santini

Archiviata la netta vittoria di sabato in gara uno, 14-6 il punteggio finale per i padroni di casa, la Rari Nantes Salerno è già al lavoro per preparare gara due di semifinale playoff contro la Vela Ancona, match in programma mercoledì alla piscina del Passetto.  Simone Santini, grande ex di giornata, ( nella foto di copertina di Manuel Schembri) torna per la prima volta a casa contro la squadra in cui è cresciuto ed invita i suoi compagni a tenere alta la concentrazione e a giocare al massimo delle possibilità per imporre il proprio gioco anche in terra marchigiana per  chiudere la serie in due partite.

Quale eredità vi ha lasciato la netta vittoria ottenuta sabato contro la Vela?

Sappiamo che i playoff sono un campionato a se in cui ogni partita merita il massimo della nostra attenzione e preparazione. Questa vittoria non ci dice nulla, sappiamo che ad Ancona sarà tutt’altra partita e dovremo imporre il nostro gioco anche lì.

Quanto, a tuo avviso, e in quali aspetti può ancora crescere il vostro rendimento? 

Noi dobbiamo pensare solo a fare quello che ci diciamo in settimana ed imporre le nostre caratteristiche dando sempre il cento per cento.

Quali emozioni proverai nel ritornare ad Ancona da ex per la prima volta?

Ancona è la mia città, la mia squadra, lì sono cresciuto sin da piccolo, dalle giovanili, quindi mi fa un certo effetto tornarci da avversario.

Quali i ricordi più belli che conservi dell’esperienza vissuta con la calottina del club marchigiano? 

Di ricordi ce ne sono infiniti, perché la squadra che ora milita in questo torneo è composta prevalentemente da ragazzi della mia stessa età con cui ho iniziato a giocare all’età di tredici  anni. Se proprio devo sceglierne uno, la promozione in A2 .

Tra quarantotto ore vi attende gara due alla piscina del Passetto. Che tipo di partita possiamo aspettarci?

Ribadisco che ci aspetta una partita totalmente diversa, Ancona è un campo difficile dove ogni squadra va in difficoltà e loro ce la metteranno tutta per vincere davanti al pubblico amico e portarci a gara tre.

Si dovrebbe  giocare all’aperto. Cosa cambia per voi?

Si giocherà sicuramente all’aperto, quindi troveremo un campo diverso al quale dovremmo abituarci subito. 

Quali errori non deve commettere la Rari per chiudere il conto già in gara due? 

Non dobbiamo pensare che sia una partita simile a sabato ma tutt’altro, non dovremmo sottovalutarli ma esprimere appieno il nostro gioco senza commettere errori.