Rrahmani: “Siamo tutti leader. Scudetto? Gara per gara”

Amir Rrahmani, difensore del Napoli, è intervenuto nel corso di “Radio Gol” in onda su Kiss Kiss Napoli, analizzando diversi temi.

Sulla prima vittoria: “Era importante iniziare bene la stagione, dopo diventa tutto più facile. Dobbiamo migliorare partita dopo partita e finire la stagione nel modo giusto”.

Sui gol presi a Verona: “Con il mister abbiamo analizzato i due gol presi, potevamo fare meglio. Dobbiamo sbagliare meno e aiutare i compagni”.

Sulle prime gare con Kim: “Stiamo parlando e cercando di mettere a posto quello che vuole il mister. In Turchia faceva un altro tipo di gioco, si deve abituare al nostro gioco, per adesso stiamo facendo bene”. 

Su Ostigard: “Siamo tutti pronti a giocare, siamo 4 difensori centrale tutti forti. Ci sono tante partite e tutti devono essere pronti”. 

Sul mercato del Napoli: “Quelli che sono partiti erano giocatori importanti, quelli che li devono sostituire devono fare bene. I nuovi arrivati già stanno facendo bene e sono sicuro che faranno molto bene”. 

Su Kvaratskhelia: “Speriamo che sia un futuro campione. Ha tutte le qualità per essere forte, punta sempre l’uomo. E’ molto pericoloso”. 

Sui leader del gruppo: “Anche l’anno scorso ho detto che tutti dobbiamo essere leader in campo e fuori. Dobbiamo aiutare i compagni, così cresce la squadra”. 

Il più difficile da marcare in Serie A?: “Anche quando giochi contro quelli di meno nome se non giochi bene come squadra ti creano problemi. Non solo i nomi importanti fanno la differenza. L’anno scorso anche contro le squadre forti quando abbiamo giocato bene non abbiamo avuto problemi”. 

Su Lobotka: “Viene basso e aiuta molto noi difensori in uscita. Anche quando non c’è molto spazio proviamo ad uscire ed iniziare una nuova azione pericolosa”. 

L’esordio al Maradona con il Monza: “E’ passato tanto tempo dall’ultima partita in casa, speriamo di fare bene e portare a casa la vittoria”. 

Sullo scudetto: “E’ come l’anno scorso, dobbiamo giocare partita per partita. Speriamo che alla fine di stare lì davanti e lottare per lo scudetto”. 

© Riproduzione riservata