PSA, tempo di bilanci

ADV
ADV
ADV
ADV

Ultimi giorni di 2023, tempo di bilanci per tutti, anche per noi della Pallacanestro Sant’Antimo. Il primo a tracciarli è Maurizio Balbi, Ceo di GEKO Consulting e responsabile del progetto sportivo PSA

1) 2023 agli sgoccioli, tempo di bilanci anche per l’intero progetto sportivo targato PSA

Il bilancio non può che essere positivo, e questo sia per il progetto sportivo che per quello sociale. Nel 2017 siamo partiti con un titolo di Serie C Silver, la seconda categoria regionale, e null’altro. In 6 anni abbiamo compiuto passi da gigante anticipando costantemente i tempi nel raggiungimento degli obiettivi che ci eravamo preposti. Aver portato Sant’Antimo in questa Serie B Nazionale rappresenta un risultato straordinario che riempie d’orgoglio tutti gli imprenditori che hanno creduto ed investito in questo progetto, e mi auguro anche la comunità santantimese che ci segue con interesse crescente, che da tempo ormai affolla le tribune del PalaPuca e che da un po’ ci sostiene anche in trasferta.

2) Il ruolo di Geko nello svilippo della PSA

Con la mia azienda e tutti i miei collaboratori abbiamo lavorato al fianco di PSA sin dal’inizio di questa avventura, con l’obiettivo di rendere questo progetto sportivo sostenibile economicamente e aderente alle richieste del pubblico, specie quello giovane che abbiamo coinvolto da subito e che vive questo progetto giorno dopo giorno.

3) L’integrazione con la città passa esclusivamente per il coinvolgimento dei giovani del territorio

Assolutamente. La mission di PSA è principalmente quella di essere un punto di riferimento per i giovani del territorio, un luogo di aggregazione in cui presentare modelli positivi da seguire ed emulare. Abbiamo investito risorse economiche importanti per proporre attività didattiche vere e per tenere sempre alta la qualità della nostra offerta professionale e tecnica, abbiamo coinvolto aziende del territorio ed avviato veri progetti nelle scuole, e quotidianamente combattiamo orgogliosamente con tutti quei pregiudizi che macchiano questa terra dimostrando che a Sant’Antimo c’è la possibilità progettare, di investire e di fare.
Da quando siamo qui abbiamo scelto ed inserito nel nostro organico allenatori santantimesi, dirigenti santantimesi, professionisti, nutrizionisti, musicisti, deejay, collaboratori, operai, guardiani santantimesi, puntando forte sulle potenzialità di questo territorio, dando l’opportunità a tanti giovani di mettere in luce la propria competenza e le proprie qualità in un progetto che ha raggiunto risultati straordinari e che ci riempie d’orgoglio. Forse a qualcuno la nostra attività inizia a dare fastidio, probabilmente abbiamo minato alcuni equilibri, scombinato tavole apparecchiate, ma noi guardiamo avanti con fiducia. Abbiamo al nostro fianco la gente di Sant’Antimo, quella vera, che ha voglia di aria pulita, abbiamo al nostro fianco le famiglie che ci affidano i loro figli, abbiamo al nostro fianco quei ragazzi che ormai frequentano abitualmente il palazzetto come se fosse una piazza aperta. Di fatto noi vinciamo la nostra sfida ogni volta che un ragazzo varca per la prima volta la porta della nostra palestra.

4) Il progetto PSA è in evoluzione, gli obiettivi per il 2024

Sicuramente l’obiettivo sportivo per il 2024 è quello di conservare la categoria con la prima squadra, una Serie B Nazionale che abbiamo conquistato sul campo e che ci permette di portare il nome di Sant’Antimo in tutta Italia. Vogliamo restarci offrendo un prodotto sportivo di qualità. Inoltre continueremo a lavorare sulla struttura che ci ospita, come detto consideriamo il PalaPuca come un luogo di aggregazione per questa città e puntiamo a renderlo sempre più bello, comodo e ospitale per la nostra piccola-grande comunità.