Primavera: i partenopei pareggiano col Pisa

Nella 15° giornata del campionato Primavera 2 il Napoli di mister Cascione, dopo il bliz contro la Salernitana, al “Piccolo” di Cercola affronta il Pisa. Una vittoria capirebbe agli azzurri di restare i scia dei play off, che vedono solo seconda e terza in classifica, per la porzione in Primavera. I partenopei dominano nella prima frazione grazie, ma nella ripresa vengono raggiunti dai toscani. Nel finale il Napoli spreca, ma deve ringraziare Potenza che chiude in extremis su D’Agostino. 

LA PARTITA – Parte subito forte il Napoli con Labriola, ma scalda solo i guantoni a Falsettini. I partenopei, però, la sbloccano al 10’: punizione di Labriola, la palla supera la barriera e si deposita in fondo al sacco. Il Pisa reagisce con con Penso, ma la sua conclusione è alta. Al 30’ circa il Napoli sfiora il raddoppio con il tiro dai 25 metri di Labriola, su triangolazione con Furina, che termina di poco fuori. al 33’ grandissima parata di Falsinetti che chiude lo specchio a D’Agostino, ottima uscita dell’estremo difensore ospite. Al 39’ il Pisa ha due ottime occasioni. La prima capita a Susso, su palla persa da Spedalieri, l’estremo difensore Idasiak respinge, ma sulla ribattuta è Susso a mandarla fuori. Brivido per il Napoli. Sul finire del primo tempo infortunio muscolare per Labriola, uno dei migliori in campo, che lascia il posto ad Amoah. Nella ripresa il Pisa parte forte e va vicino al pareggio, ma Potenza chiude bene e manda in angolo. Sul successivo corner gli ospiti trovano il pari con Gaffi che di sinistro beffa l’estremo difensore sul suo palo. Al 71’ il Napoli sfiora il nuovo vantaggio con il colpo di testa di Furina che termina comodamente tra le braccia del portiere avversario. Un minuto dopo ed è il Pisa a sfiorare il vantaggio con Romiti, ma il suo colpo di testa termina di poco fuori. 

Botta e risposta delle due formazioni in questa frazione di gioco. Nei minuti finali in Napoli spreca una punizione del limite di Cioffi. In pieno recupero è Potenza a salvare il Napoli chiudendo su D’Agostino. Al 94’ i partenopei protestano per un presunto fallo di mano, ma il direttore di gara lascia correre decretando la fine delle ostilità. 

I ragazzi di Cascione si portano a 18 punti e restano in scia dei play off. 

TABELLINO NAPOLI – PISA 1-1

Marcatori: 10′ Labriola (N), 50′ Gaffi (P)

NAPOLI: Idasiak; Barba (dal 64′ Romano), Costanzo, Potenza, Virgilio, Spedalieri, Cioffi, Cataldi (dal 64′ Sami), Furina (dall’85’ Di Dona), Labriola (dal 40′ Amoah (dal 64′ Vergara), D’Agostino. A disp.: Pinto, Provitolo, Amoah, Guarino, D’Onofrio, Romano, Sami, Vergara, Di Dona, Ambrosino, Acampa. All. Cascione

PISA: Falsettini, Arapi, Mauro (dal 46′ Macchi), Bechini (dal 46′ Romiti), Gaffi, Penco, Hanxhari (dall’85’ Del Rosso), Sibilio (dal 46′ Lepri), Panattoni, Andreano (dall’80’ Sabia), Susso. A disp.: Colnago, Romeo, Edu Mengue, Pasquini, Macchi, Romiti, Del Rosso, Munno, Lepri, Sabia, Cenni, Falconi. All. Masi

Arbitro: Francesco Cosso della sezione di Reggio Calabria

Ammoniti: Hanxhari (P), Macchi (P)

© Riproduzione riservata