Primavera, buona la prima

Il Napoli battezza la Viareggio Cup con una vittoria. La Primavera di Saurini ha battuto agevolmente i modesti avversari del Pakhtakor con un netto 3-1 e si porta in testa al gruppo 3. Prova brillante per gli azzurrini che hanno chiuso la pratica nei primi minuti di gioco approfittando dei maldestri errori difensivi della squadra uzbeka. Saurini ha dovuto fare a meno di due pezzi da novanta come Luperto e Bifulco: il difensore è rimasto in prima squadra a causa dei problemi fisici di Mesto ed Henrique mentre il secondo per un virus influenzale. Mister Saurini, così, ha schierato l’usuale 4-3-3 inserendo Cicerello a centrocampo e spostando Palmiero centrale di difesa; in avanti tridente formato da Girardi, Persano e Prezioso. Partita senza storia che il Napoli ha messo in ghiaccio nel primo quarto d’ora di gioco: ha aperto le danze all’8′ Persano che insacca la porta avversaria approfittando di un errore di Tolipov ; all’11 raddoppia Cicerello su un assist filtrante di Gaetano e al 15′ Prezioso cala il tris realizzando grazie ad un altro errore difensivo, questa volta dell’estremo difensore Ercashev. Acquisito un largo margine di vantaggio, gli azzurrini gestiscono la partita e al 25′ Persano si vede annullare la quarta rete per fuorigioco; nel finale di tempo ci provano in serie Romano e Prezioso ma le loro conclusioni non inquadrano la porta. Pakhtakor non pervenuto. La ripresa inizia sulla falsa riga della prima frazione col Napoli in avanti ma al 63′ il Pakhtakor accorcia le distanze con un preciso diagonale di  Nurillayv; sono sempre gli azzurrini, però, a comandare il gioco e sfiorano il poker prima con Cicerello poi con Romano. Al 74′ Xursanov potrebbe riaprire clamorosamente la partita ma dopo aver saltato Contini in uscita non trovare nessun compagno a rimorchio. Dopo il pericolo scampato il finale di gara è tutto di marca azzurra: da registrare uno schiaffo volontario di Abdulayv a Gaetano non visto dall’arbitro. Finisce 3-1.

Tabellino della gara:

Napoli – Pakhtakor 3-1

NAPOLI (4-3-3): Contini, Supino, Mangiapia, Palmiero, Gaetano (dall’83’ Anastasio), Cicerello (dal 92′ Lombardi), Romano (dall’87’ De Simone F.), Guardiglio, Girardi, Persano dall’87’ Negro), Prezioso. A disp.: Gionta, Ferrara, De Simone G., Anastasio, Esposito, Frulio, Selva. All: Saurini

PAKHTAKOR (4-4-1-1): Ercashev, Abdulayv, Tolipov (dal 16′ Davlatyonov), Siderov, Sharobidinov (dal 60′ Beshev) , Mirzayv, Ysupov (dal 75′ Taldiatov), Karimov (dal 57′ Ibracimov), Nurillayv, Silikovu, Xursanov. A disp.: Raimov, Taldiatov, Toshimov, Dusmatov, Uralov. All: Muminjanov

ARBITRO: Paterna di Teramo

RETI: 8′ Persano (N), 11′ Cicerello (N), 15′ Prezioso (N), 63′ Nurillayv (P)

NOTE: nessun ammonito

© Riproduzione riservata