Primavera, alle 14.30 Saurini ospita la Ternana

Napoletani contro anche quest’oggi, per la Primavera del Napoli. E’ una costante per gli azzurrini. Appuntamento alle 14.30 al Centro Sportivo Sant’Antimo per l’ottava giornata del girone C del campionato nazionale Giacinto Facchetti. Il nuovo ciclo biennale del mister Giampaolo Saurini non è iniziato sotto una buona stelle, non solo sul piano dei risultati. L’avversario odierno è una Ternana che per il responsabile del vivaio partenopeo Gianluca Grava rievoca il recente passato da calciatore. La sfida particolare, in campo, lo è per i due napoletani contro Gianluca Polizzi (’98) da San Gennaro Ottaviano e per il partenopeo Simone Tascone (97). Tra i più talentuosi a disposizione dell’allenatore Stefano Avincola, il cui lavoro delle ultime settimane è stato condizionato dal fatto che diversi effettivi sono stati chiamati sotto osservazione della prima squadra di mister Breda che milita in serie B. Sul versante azzurrino, non se la passa certamente meglio, mister Saurini per una classifica al di sotto delle aspettative ma anche per le poche certezze individuali e di squadra per la nuova Primavera del Napoli. Per la disputa odierna, con il Napoli reduce dalla sconfitta subita a Lanciano (2-0), certa è l’assenza dell’attaccante Antonio Negro, espulso nell’ultima debacle esterna. Eliminata dalla coppa Italia ad inizio stagione a Empoli, con scarne prospettive di partecipazione alla post season, per la formazione principe del vivaio non resta che lavorare sul processo biennale di crescita del gruppo di lavoro, e puntando alla disputa di una Viareggio Cup di livello, dopo l’eliminazione ai quarti  di finale (sconfitta ai calci di rigore dal Verona). L’ex coppa Carnevale, intanto, proprio ieri è stata presentata con la nuova formula e il calendario riformato. L’edizione numero 68 prenderà piede lunedì 14 marzo e si concluderà mercoledì 30 marzo. La massima vetrina giovanile per club, pertanto, durerà due giorni in più ed il suo inizio non coinciderà con il periodo di Carnevale. “La Viareggio Cup deve continuare ad essere uno degli eventi più importanti del panorama italiano ed internazionale”, ha spiegato Alessandro Palagi, presidente del Centro Giovani Calciatori, la società organizzatrice. Parteciperanno 32 squadre (come nel 2014), divise in 8 gironi da 4. Con rose estese a 26 giocatori (sino allo scorso anno erano 24) ed ogni club avrà disposizione 7 sostituzioni (e non più 5). I due tempi di ogni incontro saranno di 40 minuti ciascuno, non più 45. Potranno essere utilizzati i giocatori nati dal 1 gennaio 1997 in poi e che comunque abbiano compiuto il 15° anno di età al momento dell’inizio della competizione, oltre a quattro fuori quota (nati nel 1996). Nella fase ad eliminazione diretta, in caso di parità al Novantesimo, soltanto per la finale sono previsti i supplementari. Per ottavi, quarti e semifinali subito la battuta dei calci di rigore.

Antonio Russo – Cronache di Napoli del 7 novembre 2015