Pradè: Rog non ci nteressa. Ounas ci piace, Inglese costa troppo

36

Daniele Pradè si è presentato in conferenza stampa, è il direttore sportivo della nuova Fiorentina made in Commisso. Seguono alcune dichiarazioni inerenti il Napoli, pubblicate su fiorentina.it.

Su Veretout e Chiesa: “Veretout ha chiesto di essere ceduto, vuole aumentare il suo livello di competitività. Lo capisco, noi ora non siamo competitivi ma lo diventeremo. Ci sono squadre interessate, ma ancora non ho nessuna proposta concreta. Chiesa? Ci parleremo in modo molto leale. Ancora non c’è stato nessun contatto. Quando torna ci siederemo con lui e con il papà. Oltre a Veretout, nessuno ha chiesto di essere ceduto“.

Su Inglese e Bennacer: “Inglese ci piace, ma non è sostenibile a quei costi. Bennacer mi piace da tanto tempo. Sta giocando la Coppa d’Africa e lui vorrebbe giocare la competizione europea. Questo aspetto ti dà grande forza per prendere i giocatori“.

Ancora su Veretout: “Non vogliamo contropartite tecniche. I giovani? Ci piacciono tutti, li vogliamo respirare, questa è una cosa buona: ce ne sono veramente forti“.

Simeone è fra i 60 esuberi?: “Simeone è forte, non vedo l’ora di parlarci. Lo vogliamo rigenerare. Poi è chiaro che dipende tutto dalla testa dei giocatori. Faccio un esempio. Cutrone costa 25 milioni di euro, per noi Simeone non è da meno. La cosa che mi piace è che quando una punta sbaglia una stagione, l’anno dopo mangia l’erba. Acquisti a Moena? Non prometto per Moena, i primi acquisti li faremo dopo il 10 agosto credo. Lirola? Ci è stata fatta una richiesta monstre, non ci possiamo andare su di lui. Vergine? Un grande professionista. Qualcosa cambieremo, meno stranieri e più italiani. Chiarisco che nessuno mi ha chiesto di lavorare in autofinanziamento. Non mi sono state richieste plusvalenze, vi regalo un titolo. Ieri abbiamo fatto una riunione, ho capito che lavoriamo con persone top. Ci sono state fatte proiezioni dal 2004 al 2018, su come veniva programmato il lavoro. Abbiamo alla fine appurato che 60 calciatori non sono funzionali al progetto. Ieri mi è stato detto che alla società non importa se facciamo minusvalenze. Al signore con la barba che me lo ha detto, ho risposto: “Ti posso baciare in bocca?“.

Su Ounas e Rog: “Rog no, non c’interessa. Ounas mi piace, ma se parlo con loro di Veretout e chiedo Ounas, mi sa che poi gli devo dare anche la differenza…