Pastorello: l’esordio di Gaetano è un premio, con Meret operazione importante

pastorello

A Radio Marte, nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Federico Pastorello, procuratore di Gianluca Gaetano e Alex Meret.Sto andando a Firenze a vedere Fiorentina-Napoli in cui Gaetano giocherà. Ha assorbito bene l’emozione dell’esordio al San Paolo, ma c’è da dire che se avesse giocato con la Primavera, al 90esimo quel gol lo avrebbe segnato. Ha lavorato tantissimo negli anni e si è meritato la chiamata di Ancelotti. Abbiamo grande stima del mister, siamo certi che lo gestirà nel miglior modo possibile. Poi è chiaro che speriamo possa anche allenarsi con la prima squadra. Gaetano deve stare tranquillo, ieri si è preso una bella soddisfazione, ma l’esordio è solo un premio, siamo sereni. Se poi trovasse costanza con la prima squadra saremmo felici anche perchè la Primavera inizia a stargli stretta. Il Napoli sta aprendo le porta a Gaetano e sono fiducioso. Con Meret abbiamo fatto un’operazione importante, poi c’è stato l’intoppo dell’infortunio, ma è uno dei talenti più forti in Italia. Il Napoli punta molto su Meret e io che lo conosco posso assicurare che è un top player sotto ogni punto di vista. Giuseppe Rossi si sta allenando col Manchester United e l’allenatore proprio in questi giorni ha parlato benissimo di lui. Stiamo cercando soluzioni che siano all’altezza e speriamo che si possa trovare una collocazione adeguata al calciatore a gennaio. In questi anni ci sono stati diversi colloqui col Napoli, non lo nascondo, ma non c’è mai stata l’occasione per portarlo in azzurro. Quest’estate quando abbiamo concluso Meret infatti, abbiamo finalmente concluso un’operazione insieme a De Laurentiis”.