Ostigard, l’intermediario a Radio CRC: “C’è la concreta possibilità che possa trovare più spazio quest’anno. Diverse squadre hanno chiesto di lui, ma il Napoli…”

ADV
ADV
ADV
A Radio CRC nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Luca Ariatti, intermediario di Ostigard
“I numeri sono interessanti ed importanti. Ostigard nel Napoli è considerato perché i nostri contatti con la dirigenza sono costanti e c’è la concreta possibilità che possa avere più spazio quest’anno. È molto importante avere in rosa giocatori come lui che si fanno trovare pronti anche quando vengono chiamati in causa in partite importanti. Sono giocatori che devono avere doti caratteriali anche importanti, per quanto mi riguarda è pronto, vedremo il futuro cosa riserverà.
Le squadre che giocano un calcio all’attacco, nell’andare a individuare difensori centrali, si cerca la caratteristica di saper difendere in campo aperto. Kim ha dimostrato di averla. Ostigard può farlo, rimane un giocatore di destra, ma sia in Nazionale che a Napoli può giocare a sinistra. Mi piace lavorare in silenzio e lasciar lavorare i ragazzi. Posso dire che da quando lo andai a prendere a Malpensa per portarlo a Genoa, mi ha stupito giorno dopo giorno. Ha dimostrato di avere risorse fisiche e mentali unite alla capacità di farsi trovare sempre pronto.
È migliorato, l’anno scorso il gioco era codificato e la cosa che mi diceva Leo è che quando aveva la palla tutti volevano il pallone anche se con un avversario a due metri, si crea fiducia così.
Il campionato parte adesso perché i giocatori hanno giocato tre partite, adesso fino alla prossima sosta se ne giocheranno parecchie. Inter e Milan ad oggi hanno giocatori in grado di tenere tutta la stagione. Il Napoli sicuramente compete per il titolo, mi auguro per i tifosi del Napoli che sia una grande stagione anche in Europa.
Ostigard viene costantemente accostato a diverse squadre perché è del 1999, è molto richiesto, ma il Napoli non lo ha mai messo sul mercato. Gli dico che ha l’età giusta, ha tanti anni di calcio davanti e deve mettere tutte le energie per tracciare una strada a Napoli. Mi auguro che per lui ci sia la possibilità di mostrare sul campo il proprio valore. Ha un ottimo feeling con Garcia che sa gestire la rosa”.