Origlio suona la carica: “Geko reagisci, battiamo Taranto!”

Rabbia e riscatto sono le parole d’ordine del giorno dopo in casa Geko. Rabbia per la sconfitta di Nardò, per come è arrivata, riscatto perché in momenti come questo l’unica cosa da fare è reagire con orgoglio. Lo dice chiaramente coach Agostino Origlio nella sua analisi a freddo. “Questa sconfitta fa male, ci ritroviamo ancora una volta a metabolizzare un’occasione mancata. Avevamo l’opportunità di portare a casa due punti pesantissimi, e l’abbiamo fallita. Ovviamente sapevamo che questa partita avrebbe presentato mille difficoltà, che avremo affrontato una squadra che veniva da una lunga striscia di vittorie e che ha talento, taglia fisica ed esperienza per giocarsela ad altissimo livello. E lo ha dimostrato ancora una volta. Eppure siamo arrivati ad un passo dal portarla a casa, abbiamo avuto un approccio giusto alla gara prendendo un vantaggio che forse avremo dovuto gestire con più cinismo, siamo riusciti a reagire dopo un terzo quarto di sofferenza e alla fine abbiamo sprecato le nostre chances per una preziosissima vittoria in trasferta – dice l’allenatore siciliano-. Penso a come era andata a Salerno, poi a Molfetta e a Roma, sconfitte ed avversari diversi ovviamente, e pur senza voler togliere nulla ai loro meriti non posso non pensare che non siamo mai stati in grado di girare a nostro favore gli episodi decisivi che pure eravamo stati capaci di creare. A Nardò abbiamo avuto la palla per vincere ma abbiamo fatto una scelta completamente sbagliata, avremmo dovuto costruire una situazione migliore, più vantaggiosa. Abbiamo pagato le scelte, ancora una volta”. La rabbia riaffiora, ma bisogna canalizzarla, orientarla, cavalcarla: “Adesso bisogna assolutamente trasformare questa sconfitta e la frustrazione che ha generato in carica agonistica, dobbiamo trovare nella delusione la forza per vincere contro Taranto! Non c’è avversario migliore della capolista per riscattarsi! Non ho dubbi sulla volontà della squadra – conclude Origlio -, non ho dubbi sulle capacità dei miei giocatori, sono convinto che non mancheranno stimoli per centrare una vittoria di prestigio! Il club, lo staff e soprattutto i giocatori si meritano una vittoria come questa, che possa alimentare il nostro sogno playoff, un obiettivo che solo qualche mese fa sembrava irraggiungibile”.

© Riproduzione riservata