Nicola: Gattuso mi piace

La rincorsa per la salvezza del Genoa è resa ancor più complicata dal non pronosticabile successo del Lecce sulla Lazio che, però, di contro apre la strada a possibili altre sorprese in questo particolare scorcio finale di campionato. “Per noi ogni partita rappresenta un’opportunità di miglioramento – afferma mister Davide NicolaNoi poniamo sempre gli obiettivi sulla crescita e sul nostro percorso. E’ l’unico modo che abbiamo per poter essere consapevoli di voler migliorare per raggiungere il nostro obiettivo. Da questo punto di vista per noi è importantissima la gara con il Napoli perché  un’altra sfida che ci permette di cogliere l’occasione di sapere cosa dobbiamo fare, come farlo meglio e di eseguire quello che vogliamo proporre”. Un gioco basato su una fase difensiva attuata con ordine, attenzione, cercando di recuperare subito il pallone per poi verticalizzare per gli attaccanti che hanno caratteristiche diversi e sono mescolabili in numerosi modi. “I ragazzi si stanno impegnando a fondo – sottolinea – Stanno lavorando bene e sono in buone condizioni. Possiamo fare meglio come timing nelle varie fasi di gioco, ma l’importante è continuare ad allenarsi. Io credo che la costanza sia la virtù più importante per chi fa quest’attività. Adesso serve continuare sulla strada intrapresa. Abbiamo dimostrato che ci crediamo, ma dobbiamo anche essere sereni nelle cose che dobbiamo fare”. Saranno molte domani nel match contro contro gli azzurri che sono stati trasformati da Gennaro Gattuso. “Non lo conosco personalmente, ma – rivela – ho guardato come si pone, il suo atteggiamento nel dirigere. Mi piace il suo essere focoso perché in parte lo riconosco anche in me. Mi piace anche per la semplicità e per ciò che dice”. Analisi degli incontri del rendimento dei singoli sempre lucide, chiare, dirette come, in fondo, è sempre stato da centrocampista.

 

Foto Genoa CFC