Napoli, tutto su Szoboszlai

Il borsino delle ultime ore gioca al rialzo per Dominik Szoboszlai. Le sta esaminando tutte, Cristiano Giuntoli, le opzioni che offre il mercato. Il Cagliari gli ha proposto Nahitan Nandez, da inserire nell’operazione che dovrebbe portare Adam Ounas in Sardegna. Un profilo, quello del mediano uruguaiano, che può interessare. Anzi, interessa. Ma il ds napoletano vuole procedere con cautela, certi investimenti non si possono sbagliare. – si legge su gazzetta.it, a firma di Mimmo Malfitano – E poi, è ritornato l’interesse per Szoboszlai, 19 anni, centrocampista centrale del Salisburgo, uno dei giovani più interessanti in Europa. Il nazionale ungherese è seguito da mesi, gli emissari di Giuntoli gli hanno preparato relazioni convincenti, che lo stesso dirigente ha posto all’attenzione di Aurelio De Laurentiis, convincendolo sulla bontà dell’investimento.

L’OK DEL GIOCATORE 

—Il Salisburgo lo valuta 40 milioni di euro, una cifra poco commerciabile su questo mercato e il Napoli sta provando a convincere i dirigenti austriaci a rivedere le loro pretese. Secondo istituti specializzati nella valutazione dei calciatori, il valore del giocatore si aggirerebbe intorno ai 25 milioni di euro, una cifra che i dirigenti napoletani sarebbero anche pronti a trattare. Soprattutto in relazione del fatto che a gennaio scorso, lo stesso club ha venduto Erling Haaland al Borussia Dortmund per 20 milioni di euro. Per quanto Szoboszlai sia uno tra i migliori giovani del momento, il diesse Giuntoli sarebbe disposto a prenderlo per la stessa cifra, magari aggiungendo qualche bonus. Nella scorsa primavera, in pieno lockdown, il nome del centrocampista era stato accostato al Milan, In quel periodo era forte l’indiscrezione che avrebbe voluto Rangnick sulla panchina del Milan, al posto di Stefano Pioli. Come responsabile tecnico del Salisburgo, Rangnick avrebbe potuto operare per facilitare il passaggio del nazionale ungherese in rossonero. Ma il dietrofront della dirigenza milanista ha allontanato anche il possibile ingaggio di Szoboszlai.

DUTTILITÀ 

—È una delle caratteristiche per cui il mediano del Salisburgo è attenzionato da numerosi club inglesi e tedeschi. Il Borussia Dortmund, per esempio, vorrebbe riunirlo a Haaland, ma Szoboszlai giocherebbe volentieri in serie A. Napoli è una destinazione a lui gradita e dall’Austria fanno sapere che il ragazzo non vuole rinnovare il contratto in scadenza nel 2022 e che sta pressando per essere ceduto. Il suo ruolo è quello di metodista, ha buone qualità tecniche e altrettanta fisicità. Ma, all’occorrenza, può giocare anche da esterno offensivo, essendo dotato di un buon calcio. Nel Napoli potrebbe essere il mediano da affiancare a Zielinski nel 4-2-3-1, oppure il centrale nel centrocampo a tre, con Fabian Ruiz a destra e Zielinski sinistra. D’altra parte, non è una novità che Gattuso è in attesa di un mediano in grado di permettergli di lavorare sul modulo che gli consentirebbe di poter utilizzare al massimo il potenziale offensivo di cui dispone. L’idea sarebbe quella di schierare contemporaneamente, Politano, Mertens e Insigne alle spalle di Osimhen, ma l’allenatore non vuole correre il rischio di scoprirsi troppo. Ecco la necessità di avere un giocatore che assicuri qualità e quantità alla mediana e copertura in fase difensiva. Nella scorsa stagione Szoboszlai ha incontrato due volte il Napoli nella fase a girone di Champions League, suscitando l’interesse di Giuntoli. La sua carriera, fin qui, si è svolta praticamente a Salisburgo, dove ha prima giocato nella seconda squadra e da tre stagione è in pianta stabile nel club campione d’Austria.