Napoli-Sampdoria, statistiche e curiosità

113

Confronto numero 105 tra Napoli e Sampdoria in Serie A: conducono i partenopei con 38 successi, a fronte dei 30 blucerchiati – completano il bilancio 36 pareggi. Il Napoli ha vinto sei delle ultime sette gare di campionato contro la Sampdoria, trovando la sconfitta proprio nella gara d’andata della scorsa stagione (3-0 al Ferraris ed era proprio la terza giornata). La Sampdoria ha mantenuto la porta inviolata in solo una delle ultime 12 sfide contro il Napoli in Serie A, incassando in 10 occasioni almeno due gol nel singolo incontro – 2.7 di media a match. Il punteggio più frequente tra Napoli e Sampdoria nel massimo campionato è l’1-1, finale di 17 incontri, di cui ben 11 in
casa dei partenopei.
Scontri diretti
38/36/30 V / N / P 30/36/38
130-125 Gol fatti – subiti 125-130
V/P/V/V/V Ultime cinque sfide P/V/P/P/P
Ultima partita: 02/02/2019 – Napoli – Sampdoria 3-0 (2-0)
PRECEDENTI IN CASA DEL NAPOLI
Dal ritorno in Serie A (2007/08) il Napoli non ha mai perso al San Paolo contro la Sampdoria (9V, 2N). I blucerchiati sono la
squadra contro cui i campani trovarono la prima vittoria interna al ritorno in A, oltre ad essere quella più battuta in generale
nel periodo (15 vittorie).
La Sampdoria non ha mai trovato la vittoria al San Paolo nel XXI secolo: l’ultimo successo sul campo del Napoli in Serie A
risale all’aprile 1998 (2-0).
Gli ultimi cinque incroci al San Paolo tra Napoli e Sampdoria in Serie A hanno visto segnare 21 gol, con i partenopei che
hanno realizzato il doppio delle reti dei liguri (14 vs 7).
STATO DI FORMA
Il Napoli è la prima squadra nella storia della Serie A a segnare e subire almeno tre reti in ciascuna delle prime due giornate di un singolo campionato di Serie A; è da aprile 2012 che gli azzurri non collezionano tre gare di fila nello stesso torneo con almeno tre reti subite.

Nelle ultime 16 gare di Serie A giocate dal Napoli, si sono registrate sempre almeno due reti: 64 in totale, quattro di media a match. Il Napoli, reduce da un KO nell’ultimo turno di campionato, non colleziona due sconfitte di fila in Serie A dall’ottobre 2016. Solo quattro volte nella sua storia la Sampdoria ha perso tutte le prime tre partite in una singola stagione di Serie A: nel 1950/51, 1970/71, 1972/73 e nel 2004/05 (in tutti i casi ha comunque mantenuto la categoria).
STATISTICHE GENERALI Sfida tra le due peggiori difese delle prime due giornate di questa Serie A: sette reti subite da entrambe; solo la SPAL (22) ha inoltre subito più tiri nello specchio rispetto ai blucerchiati (18) finora. Il Napoli è la squadra che ha realizzato più gol in questo campionato (sette), oltre ad essere quella che ha segnato di più nella ripresa (cinque reti). Il Napoli è l’unica squadra ad aver realizzato più di un gol da punizione indiretta in questa Serie A – due, entrambi nell’ultimo turno di campionato.
Il Napoli è una delle quattro squadre ad aver vinto una partita in rimonta in questa Serie A; nel girone d’andata dello scorso campionato nessuna formazione guadagnò più punti dei partenopei da svantaggio (10). La Sampdoria ha segnato una sola rete fin qui, ma ha effettuato ben 12 tiri nello specchio: solo sei squadre hanno fatto meglio, tra cui il Napoli (14). La Sampdoria ha incassato due gol nel primo quarto d’ora della ripresa, record negativo nel campionato in corso. La Sampdoria ha subito sei gol dai reparti offensivi delle squadre avversarie, almeno tre in più rispetto a qualsiasi altra formazione in questa Serie A. La Sampdoria ha vinto 75 duelli in questo campionato, meno di ogni altra squadra.
FOCUS GIOCATORI
Lorenzo Insigne ha realizzato sei gol in 13 match contro la Sampdoria in Serie A: contro nessuna squadra vanta più reti – il fantasista partenopeo è andato a segno nelle sue ultime due sfide contro i blucerchiati al San Paolo.
Dries Mertens ha realizzato la sua prima marcatura multipla in Serie A al San Paolo contro la Sampdoria (2-0, gennaio 2014); nella sua ultima sfida casalinga contro i blucerchiati in Serie A il belga ha fornito due assist (vittoria per 3-2, dicembre 2017).

Hirving Lozano, in gol al suo esordio in Serie A nell’ultima giornata, è andato a segno in sette delle sue prime otto presenze in Eredivisie con il PSV (2017/18), incluse tutte le prime tre – nove gol totali nel parziale.
José Callejón ha preso parte attiva a cinque gol nelle sue ultime sei gare contro la Sampdoria in Serie A (una rete, quattro assist).
Fernando Llorente vanta un gol in quattro sfide contro la Sampdoria in Serie A; lo spagnolo potrebbe debuttare in questo campionato contro i blucerchiati, la stessa squadra contro cui esordì con la Juventus nella competizione (agosto 2013).
Allan ha realizzato un gol e fornito un assist nelle sue quattro gare disputate al San Paolo contro la Sampdoria in Serie A; contro i blucerchiati, inoltre, il brasiliano ha rimediato il suo unico cartellino rosso nella massima serie (gennaio 2014).
Giovanni Di Lorenzo ha realizzato tre gol nelle sue ultime cinque presenze in Serie A, di cui uno contro la Sampdoria, lo scorso maggio (2-1).
Lorenzo Tonelli ha collezionato 19 presenze e un gol nello scorso campionato in blucerchiato; nel suo unico precedente in Serie A contro la Sampdoria con la maglia del Napoli, il difensore realizzò al 95’ il gol della vittoria (2-1, gennaio 2017).
Fabio Quagliarella potrebbe raggiungere Luis Vinicio e Carlo Reguzzoni (entrambi a 155 gol) nella classifica dei miglior marcatori nella storia della Serie A – attualmente a quota 154 reti. Fabio Quagliarella, 34 presenze e 11 gol con la maglia del Napoli in Serie A nel 2009/10, è andato a segno in quattro delle sue ultime sei sfide contro i partenopei in campionato, compresa la terza giornata della scorsa stagione (3-0, settembre
2018).
Gianluca Caprari ha realizzato al San Paolo il suo unico gol dagli 11 metri in Serie A, nella sconfitta del Pescara del gennaio 2017 (3-1) – due reti in cinque match contro i campani per l’attaccante blucerchiato nella massima serie.
Gastón Ramírez ha realizzato al San Paolo uno dei suoi due gol su punizione diretta in Serie A (Napoli-Sampdoria 3-2, dicembre 2017), mettendo a segno al 2’ di gioco la sua rete più veloce nel massimo campionato.
Jakub Jankto ha realizzato un gol in quattro match contro i partenopei in Serie A, al San Paolo, la sua ultima rete nella competizione (Napoli-Udinese 4-2, aprile 2018).
Manolo Gabbiadini ha collezionato 56 presenze e 16 reti con il Napoli in Serie A – un gol in tre presenze da avversario al San Paolo per l’attaccante blucerchiato, nella vittoria esterna del Bologna del dicembre 2012 (3-2).
ALLENATORI Un solo precedente da allenatori tra Ancelotti e Di Francesco in Serie A, terminato in parità, al San Paolo (Napoli-Roma 1-1, ottobre 2018).

10 vittorie in 19 precedenti contro la Sampdoria per Carlo Ancelotti in Serie A (4N, 5P); la prima sconfitta per il tecnico di Reggiolo nel massimo campionato sulla panchina del Napoli è arrivata contro i blucerchiati. Eusebio Di Francesco ha raccolto due vittorie in 11 precedenti contro il Napoli in Serie A (4N, 5P), di cui una al San Paolo (Napoli-Roma 2-4, marzo 2018).
ARBITRO E DISCIPLINA 24ª direzione di gara per Federico La Penna in Serie A, seconda stagionale. Il Napoli ha vinto tutte le tre gare dirette da Federico La Penna in Serie A, l’ultima il 28 aprile 2019 contro il Frosinone fuori casa (2-0). In tre precedenti con l’arbitro Federico La Penna la Sampdoria non ha mai pareggiato in Serie A (1V, 2P). Nelle due trasferte sotto la direzione di La Penna in Serie A la Sampdoria ha sempre perso: nell’agosto 2018 contro l’Udinese e nel maggio 2018 contro il Sassuolo (entrambe per 0-1).
SQUALIFICATI
Napoli: –
Sampdoria: Vieira (1)