Napoli-Perugia, le pagelle

Tra lo sparuto pubblico di Fuorigrotta, il Napoli stacca il pass per i quarti di finale di coppa Italia, grazie ai due rigori trasformati da capitan Insigne, nel primo tempo. Protagonista anche David Ospina, che ha parato un calcio di rigore a Iemmello, a fine primo tempo. Protagonisti anche i 600 tifosi ospiti, considerando che a Fuorigrotta, per i gruppi delle due curve azzurre, al San Paolo non si è “liberi di tifare”.

Ospina 7,5: Dalla serie, il “pallone” ti toglie e ti da. Si riscatta, mettendo da parte la Lazio, respingendo da “gattone” il rigore del Perugia, nelle ultime battute della prima frazione di gioco. Determinante.  

Hysaj 5,5: Mezzo voto in meno perché è fatale il fallo di mano a fine primo tempo. Il Var decreta la massima punizione, parata da Ospina. 

Manolas 6: Clienti decisamente alla portata, vive un martedì senza affanni. 

Di Lorenzo 6: Puntuale e preciso, eccezion fatta quando nel bel mezzo della ripresa è sovrastato da Falcinelli. 

Mario Rui 6: Concede qualcosa, però nel complesso è molto diligente e concentrato. 

Zielinski 6La stoccata arriva ma la rete è irregolare (fuorigioco). Prestazione sufficiente con rari lampi, tuttavia. 

Dall’84 Allan sv: 

Fabiàn 5,5Precipitoso e ancora al di sotto delle possibilità. Perde diversi palloni, e concede potenziali ripartenze. Al 62′ gli sfugge un dirimpettaio e si fa ammonire, due giri di lancette e Gattuso lo sostituisce. 

Dal 64′ Demme 6Personalità in mezzo al campo e discrete geometrie. 

Elmas 6,5: Cresce alla distanza, e prima di uscire prova anche la via della rete ma Fulignati gli dice di no. Deve crescere nella fase di non possesso, essendo un centrocampista dalle spiccate doti offensive. E mettere da parte lo strafare per mostrare tutto il suo valore. 

Lozano 6,5: Immette minuti nel motore. Si procura il rigore che sblocca il match. 

Dal 75′ Callejon 6: Subentra, così il Perugia tende di attaccare dal versante opposto. Disciplina la banda destra, proteggendo Hysaj. 

Llorente 5,5: Di positivo solo l’uno-due con Lozano che porta al penalty dell’1-0. A seguire Insigne lo cerca con insistenza ma lo spagnolo non la becca mai. 

Insigne 7,5: Torna al gol. In rete per la quarta partita della sua stagione, dopo Firenze, Lecce e Salisburgo. La prima doppietta dell’annata è di rigore, sbloccandosi così davanti al pubblico amico. A tutto-campo, argento vivo quando si accentra sulla trequarti ponendosi da regista offensivo, e predisposto al dai e vai con il compagno in zona. 

Allenatore – Gattuso 6,5: Prima vittoria al San Paolo della sua gestione. C’è tanto da lavorare. Missione compiuta e bene così: il Napoli è ai quarti di finale di coppa Italia. 

Perugia: Fulignati 6, Rosi 5,5, Nzita 6, Carraro 5,5 (71′ Konate 6), Sgarbi 6, Falcinelli 6, Iemmello 4,5 (61′ Melchiorri 5,5), Buonaiuto 5,5 (55′ Dragomir 5), Falzerani 6, Falasco 5, Gyomber 5. Allenatore: Cosmi 6 

Arbitro: Massimi 6,5

(Assistenti di linea: Rossi e Grassi; Var e Avar: Serra e Fiorito)