Napoli, obiettivo Champions da non fallire

Il motto che ha guidato il Napoli della gestione De Laurentiis è “Non fare il passo più lungo della gamba”. Una gestione all’insegna dell’autofinanziamento riducendo al minimo spese pazze che vanno solo a dilapidare un patrimonio destinato a perseguire la continuità aziendale. In un momento così delicato nel quale gli introiti sono diminuiti drasticamente, per dare nuova linfa ad un progetto sportivo non si può prescindere dalla qualificazione alla Champions League.

Quarto posto per non ridimensionare il progetto

Affinché il progetto Napoli possa continuare nel solco della crescita costante, è obbligatorio che la squadra conquisti almeno il quarto posto. La vecchia Coppa dei Campioni permetterebbe al Napoli di non pensare a grandi ridimensionamenti sia per quanto riguarda il monte ingaggi, andando a diminuire sensibilmente il costo della rosa, ma anche dal punto di vista delle ambizioni del prossimo futuro.

Un’intera settimana per preparare la sfida al Milan

Gran parte del destino prossimo del Napoli passerà dalla settimana che si apre domenica sera al “Meazza” di Milano. I ragazzi di Gattuso affronteranno il Milan in leggero calo dopo aver stupito tutti stazionando al primo posto in classifica. All’andata ci fu una sonora sconfitta degli azzurri per 3-1, mattatore assoluto quell’Ibrahimovic che non dovrebbe essere della sfida di questo weekend. A partire dalle 20.45 gli azzurri potranno testare le effettive chance di rientrare tra le top four. Mentre il Napoli ha a disposizione la classica settimana tipo per riorganizzare le idee e preparare al meglio la sfida, il Milan sarà alle prese con l’importante trasferta di Manchester.

L’ultima vittoria al Meazza

Il Napoli non vince a Milano dal 2017 quando, sotto la gestione Sarri, la decisero Insigne e Callejon. Il capitano a distanza di anni proverà ad espugnare lo stadio della squadra seconda in classifica che in casa non è imbattibile. I rossoneri hanno già perso tre volte in casa con quattro pareggi. Mentre il Napoli non vince fuori casa dalla trasferta di Udine che risale a gennaio.

Chi ben comincia…

Fare risultato domenica sera darebbe una bella spinta al Napoli in vista anche delle altre due trasferte impegnative. Mercoledì allo Juventus Stadium per il recupero contro i bianconeri e poi ancora domenica sera contro la Roma.

Un trittico di trasferte nelle quali il Napoli potrà misurare la propria forza contro alcune dirette concorrenti.

© Riproduzione riservata