Napoli-Juve, lo scudetto si decide in difesa

32

Il Napoli a Bergamo ha difeso il primato partendo dai numeri altisonanti in retroguardia. Non subendo gol per la terza partita di fila in campionato (Crotone, Verona e Atalanta). Sono cinque le vittorie consecutive dei partenopei in serie A, intanto, aggiungendo i successi con Torino e Sampdoria, rispondendo così al meglio allo 0-1 del San Paolo con la Juve e il successivo 0-0 di Fuorigrotta con la Fiorentina. I numeri, intanto, sono tutti dalla parte della squadra di Maurizio Sarri che alla terza annata all’ombra del Vesuvio è riuscito a trovare la solidità in fase difensiva che mancava nel biennio Benitez, ma anche nelle sue prime due stagioni al timone del Napoli. Da settimane, comunque, anche la Juve ha trovato equilibrio tra fase difensiva e quella offensiva, anche se i campioni uscenti non dispongono più del migliore attacco, scavalcati nella speciale graduatoria dei gol fatti, dalla Lazio (i biancocelesti hanno siglato 53 gol, tre in più dei piemontesi). Gli azzurri con 13 reti al passivo vantano la migliore difesa del campionato, due in meno della Juventus che però nelle ultime undici partite della serie A ha subito solo un gol, al Bentegodi di Verona, dall’ex bianconero Martin Caceres. Per tendere al titolo in Italia serve stare al top in merito a gol subiti e differenza reti. Per quest’ultima statistica, di tre punti (35 a 32) sta meglio l’inseguitrice di Max Allegri. Il Napoli per undici volte non ha subito gol in campionato, con otto vittorie e i tre 0-0 con Chievo, Inter e Fiorentina. La Juve, con un punto in meno in classifica, ha aggiustato la fase difensiva, prendendo in esame le ultime undici partite del campionato, avendo subito un solo gol, a Verona, come suddetto. La Juventus, inoltre, in quattordici occasioni ha mantenuto la porta inviolata su ventuno partite del campionato. La sfida a distanza continuerà nel prossimo turno con il Bologna al San Paolo, e la Juve attesa sul campo del Chievo, lì dove c’è stato l’unico pareggio del Napoli nelle undici gare da squadra imbattuta on the road. E l’attacco allo scudetto, dai sei stagioni sulle maglie juventine, chiaramente continuerà dal caposaldo della solidità difensiva.