Conferenza Dimaro 2023 – Confermate le date di GDN dal 14 al 25 luglio: tutti i dettagli

ADV
ADV
ADV

Dopo il campionato appena vinto, per il Napoli è tempo di programmare la nuova stagione, con grande attesa per i dettagli sui ritiri estivi. È in corso infatti la conferenza stampa presso l’SSCN Konami Training Center con il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis, l’assessore al turismo del Trentino Roberto Failoni, il Ceo Trentino Marketing Maurizio Rossini, il presidente APT Val di Sole Luciano Rizzi e il sindaco di Dimaro Folgarida Andrea Lazzaroni.

Ore 12:57: arriva anche il portiere azzurro Alex Meret

Prima dell’inizio della conferenza, la precisazione del presidente De Laurentiis, che chiede di “parlare solo del ritiro, perché per il calcio giocato ci sarà tempo”.

“Esprimiamo innanzitutto la vicinanza per i disastri in Emilia Romagna. Stiamo pagando l’inadeguatezza a sostenere alcune situazioni, alle quali non siamo preparati. Con la Lega spero di trovare una linea comune di appoggio, poi se non ci dovesse essere il Napoli si muoverà autonomamente”.

Prende la parola Valentina De Laurentiis, che ha effettuato un sopralluogo nella giornata di ieri: “Ci aspettiamo un grande flusso di persone, quindi abbiamo valutato degli spazi più ampi per accoglierle e dei servizi migliori, tra i quali anche l’intrattenimento. Apriremo anche uno o due nuovi negozi e vorremmo fare un percorso con una serie di fotografie per i tifosi, alla fine del quale ognuno potrà fare una foto con la coppa. Vogliamo dare un’immagine migliore”

De Laurentiis, sul prolungamento del contratto: “Oltre il ritiro di quest’anno, stiamo preparando un accordo col Trentino per altri 3 anni, quindi 4 in totale compreso quello di quest’anno”.

Assessore Failoni: “C’è la volontà di tutte le parti di proseguire in questo rapporto, che continuerà in modo convinto, perché sappiamo che si tratta un veicolo di promozione unico, dato che il Napoli ha tifosi in tutto il mondo”.

Confermate le date anticipate dalla redazione di Gol Del Napoli nel luglio 2022

Trentino Marketing, Rossini: “La squadra sarà in ritiro a Dimaro il pomeriggio del 14 luglio fino al 25 luglio. Stiamo andando nella direzione auspicata dal presidente, cioè una gestione degli spazi che possa accogliere sia numeri importanti che store per gli acquisti”.

Presidente albergatori Trentino: “I tifosi del Napoli sono degli ospiti speciali, perché arrivano col sorriso e con la voglia di vivere il nostro territorio. Stiamo pensando di allargare quella che è la base di ospitalità, coinvolgendo anche i paesi vicini. Durante il raduno ci saranno due camp per i ragazzi di 6 giorni, grazie ad un’iniziativa del presidente De Laurentiis”.

Sindaco di Dimaro Folgarida Andrea Lazzaroni: “Oggi è un piacere tornare qui e vedervi tutti, siete stati tutti bravissimi. Saremo per dieci giorni il comune campione d’Italia e questo ci inorgoglisce. Abbiamo anche vinto il concorso per il Cielo più bello d’Italia, forse perché è particolarmente azzurro. Questo ritiro avrà due momenti, quello celebrativo e quello organizzativo, per gestire i tanti tifosi che ci saranno. Il ritiro avrà la necessità di ospitare più tifosi allo stadio e abbiamo pertanto aumentato i posti. Il ritiro cambierà e cambierà sicuramente in meglio, stiamo approfondendo tutto quello che c’era da approfondire. Mi concentrerò sul nuovo progetto: la creazione della ‘mela Aurelia’, perché il presidente De Laurentiis ha regalato un sogno al suo popolo”.

De Laurentiis: “I sogni sono belli quando continuano”

13.38 Inizia la fase delle domande agli ospiti.

Meret: “Ormai ho fatto diversi ritiri a Dimaro ed è sempre un piacere tornarci perché le strutture sono ottime. La temperatura ci permette di lavorare con più intesità davanti ai nostri tifosi che sono sempre numerosi e ci dimostrano affetto. In quella fase mettiamo lavoro nelle gambe e conosciamo i ragazzi nuovi, è fondamentale. Il seguito sarà ancora maggiore e ci farà sicuramente piacere. Conoscere già strutture e luoghi dove si va a lavorare aiuta. Fare le amichevoli sempre nello stesso luogo senza grandi trasferte ci permette di conservare le giuste energie per allenarsi al meglio, senza disperdere le forze”.

Valentina De Laurentiis: “Nuove maglie? Sorpresa! Ci saranno la prima, la seconda, la terza e poi ci sarà quella a tema Halloween e stiamo valutando anche altri progetti. Durante il ritiro ci saranno alcune presentazioni, non vi lasceremo a bocca asciutta. Non ci saranno la renna o la slitta per Natale”.

Aurelio De Laurentiis: “L’anno scorso abbiamo ricevuto tanti inviti, nei quali ci offrivano soldi e aerei, invece io ho convinto squadre straniere, pagandole, a venire da noi. Questo per evitare trasferte impegnative e perdere giorni importanti di questo ritiro preparatorio. Nella prima parte che è quella del Trentino, giocheremo contro squadre di minore di livello per non sottoporre i giocatori a possibili incidenti. In passato le squadre andavano a giocare in Cina un giorno, poi in Australia ecc. Io una volta ci sono cascato andando a Miami per accontentare solo poche persone, poi ci spostammo a Detroit facendo richiami gratuiti a persone per riempire lo stadio che altrimenti era vuoto. Poi durante la stagione si può andare anche a giocare in Australia se serve per gli sponsor, ma durante la preparazione bisogna restare qui. Quei soldi preferisco darli alle popolazioni dell’Emilia Romagna”.

Meret: “Grande seguito di persone? Il merito è di tutti perché abbiamo raggiunto qualcosa forse di impensabile all’inizio della stagione, ma ci abbiamo creduto fin dal primo giorno. Nel prossimo ritiro saremo orgogliosi di ricevere così tante persone”.

Sindaco Lazzaroni: “Disciplinare accesso agli allenamenti? Abbiamo più piani. Il piano A è quello delle tante persone e pensiamo sia quello vincente. Ci saranno delle regole, ma senza nemmeno accorgersene, perché la parola d’ordine è sicurezza“.

Luciano Rizzi: “Più eventi? Sarà determinante che chi viene qui vada a casa contento. A me piacerebbe che tutte le sere ci sia qualcosa di interessante, legato alla gastronomia o allo spettacolo. Nessuno andrà via deluso, perché vogliamo che dopo aver visto la squadra non finisca lì”.

Gigantografie all’ingresso di Dimaro, De Laurentiis: “Ogni anno abbiamo fatto sempre dei cambi e degli aggiustamenti, come l’anno scorso del resto. Si può sempre fare di più, io mi sono sempre divertito nella competizione. Noi dobbiamo cominciare a pensare già dal primo giorno al mercato. Fino ad ora i nostri scout stanno monitorando, poi proprio a Dimaro ci dobbiamo rivedere per parlare di queste cose, ma ad oggi è inutile parlare di chi potrà esserci raffigurato su quei manifesti”.

Le manifestazioni per lo scudetto e la cena con Spalletti, De Laurentiis: “È stata una cena spinta dall’amicizia e dal ringraziamento. Il giorno dello scudetto sono venuti in 50mila allo stadio, io avrei potuto collegarmi in diretta con lo spogliatoio per farmi vedere mentre facevo i complimenti a tutti, ma sono una persona discreta ed era un momento loro, tra staff e giocatori. Poi dopo la partita con la Fiorentina abbiamo fatto una manifestazione per la quale mi sono arrivati i complimenti dall’estero e ora sto pensando alla celebrazione del 4 giugno. Finita la partita, verrà montato il solito palco, credo di 500 metri quadri, e metterò comunque una decina di schermi molto più grandi di quelli allo stadio durante la partita con l’Udinese. Dopodiché partirà una celebrazione coinvolgendo anche squadra e staff, andando avanti fino a mezzanotte. Stamattina mi è venuta un’idea: ho chiamato Fiorello e l’ho invitato a montare la sua struttura allo stadio Maradona per farlo andare in diretta da Napoli ed invitare anche ulteriori ospiti. Probabilmente mi dirà di no, ma era una bella idea”.

Contatto con i calciatori, sindaco Lazzaroni: “I tifosi si aspettano i calciatori e ci sarà sicuramente l’area degli autografi e delle foto. La volontà è quella di aumentare le possibilità di celebrare la vittoria”.