Napoli Basket, fatale l’espulsione di Dincic contro Salerno

salerno

Esordio casalingo con sconfitta per la Generazione Vincente Napoli Basket che tra le mura amiche del Palasport di Casalnuovo cede alla Virtus Arechi Salerno davanti ad una folta presenza di tifosi azzurri. 71-85 il punteggio finale al termine di un match che ha alimentato non poche polemiche nel corso della gara. Ottimo l’avvio della GeVi che, guidata da un ottimo Milani e dal capitano Guarino, riesce a toccare anche un +11 di vantaggio (21-10). Salerno rientra e riesce ad accorciare fino al -7, ma un canestro coast-to-coast di Erkmaa chiude la prima frazione di gioco sul 25-16. Nel secondo quarto la Virtus Arechi si ritrova e grazie ai canestri di Sanna, Diomede e Leggio arriva fino al -1. Sul 36-35, però, c’è l’episodio che cambia la gara: Dincic, tra i migliori in campo fino a quel momento con i suoi 10 punti, viene espulso per un fallo di reazione su Sanna privando Napoli per i restanti 22′ di gioco di una delle sue migliori pedine. Si va all’intervallo in perfetta parità a quota 38. Al rientro dagli spogliatoi si riprende con un tiro libero per Salerno per un fallo tecnico sanzionato a coach Gianluca Lulli. Senza Dincic Napoli fatica inevitabilmente, specie in difesa, contro i lunghi avversari. Non a caso Salerno riesce a costruire il suo vantaggio grazie soprattutto ai canestri di Paci e Tortù. Il terzo quarto si chiude col punteggio sul 56-61, grazie ad una buona reazione di Napoli con Guarino e Molinari sugli scudi. Nell’ultimo quarto Napoli paga la stanchezza sia fisica che mentale e subisce un break mortifero di 8-0. La GeVi prova a tenere botta con Guarino e Di Viccaro, ma Leggio e Diomede ricacciano indietro gli azzurri fino al -15 ipotecando la vittoria. Nel finale gli ospiti si limitano a gestire, mentre gli arbitri sanzionano nuovamente Lulli con un fallo tecnico che viene perciò espulso. Il match si chiude sul 71-85 con Napoli che subisce la sua seconda sconfitta consecutiva. Queste le parole di coach Gianluca Lulli: “Innanzitutto, dispiace essere stato espulso, ma ad un certo punto c’era la volontà di difendere il lavoro fatto per questa partita in cui, quando si è giocato a pallacanestro, abbiamo fatto vedere ottime cose. Ci siamo innervositi troppo e questo non deve accadere e non deve assolutamente far saltare il nostro piano partita. Chiaramente l’assenza di Dincic nel secondo tempo è stata molto importante per noi. Dobbiamo riprendere il lavoro partendo dalle buone cose viste stasera e cercare di lavorare su quello che noi possiamo controllare. Abbiamo bisogno che tutti capiscano il proprio ruolo, ma questo fa parte della poca conoscenza reciproca. Cercheremo di ripartire con umiltà già da martedì e con una tensione nervosa che ci porti a fare una settimana importante per vincere la prima  partita a Roma. Sono rimasto estremamente sorpreso dal calore del nostro pubblico che ringrazio apertamente e prometto ai nostri tifosi che questa squadra ci darà grosse soddisfazioni. Con un po’ di pazienza e grande serenità arriveremo ad avere una buona identità sia tecnica che morale”.

La gara di questa sarà trasmessa in differita martedì 16 ottobre alle ore 22 su TelecapriSport (canale 87 del digitale terrestre), mentre la GeVi Napoli Basket tornerà in campo sabato prossimo in trasferta con la IUL Basket Roma.

GeVi Napoli Basket-Virtus Arechi Salerno 71-85 (25-16; 38-38; 56-61)

GeVi Napoli Basket: Guarino 16, Malfatti 3, Malagoli 8, Erkmaa 6, Molinari 5, Di Viccaro 7, Dincic 10, Giovanardi, Malfettone ne, Gazineo, Puoti, Milani 16. Coach Lulli

Virtus Arechi Salerno: Tortù 16, Melchiorri ne, Czumbel, Antonaci ne, Paci 13, Cucco, Maggio 9, Corvo, Leggio 12, Diomede 13, Sanna 22. Coach Menduto.