Milan-Napoli, le pagelle degli azzurri

Canta Napoli nella San Siro rossonera. I partenopei non perdono la testa dopo il provvisorio pareggio rossonero e trovano il punto della vittoria pesantissima con Simeone. Ora la sosta, poi un nuovo tour de force tra Serie A e Champions League.

Meret 7,5: Super al primo squillo rossonero, al minuto 13 compie la seconda super parata in quattro giorni, dopo quella nel primo tempo di Glasgow. Grande palla in verticale per Giroud, da Saelemaekers, il francese calcia forte e centrale: è super Alex, nell’alzare il pallone che colpisce la traversa! Qualche minuto è nuovamente attento smanacciando al di sopra della trasversale. Attento anche prima dell’1-1. Il migliore del Napoli prima del provvisorio vantaggio dei partenopei. In salute.

Di Lorenzo 5,5: Theo se lo “mangia” nella circostanza dell’1-1. Per il resto è il solito cuore del capitano.

Kim 6: Perfetta e provvidenziale diagonale al31′.Timido sull’1-1. Il finale è da muraglia.

Rrahmani 6: Napoli in affanno nella seconda parte del primo tempo, Amir sbroglia senza tanti fronzoli diversi fraseggi minacciosi dei milanisti, in area piccola. Come Kim poteva fare di più nell’azione dell’1-1 che fa esplodere la San Siro rossonera. Il finale è da gladiatore con estrema attenzione.

Mario Rui 6,5: Varie distrazioni in difesa, ma è pazzesco l’assist per il gol della vittoria. Prezioso. Carattere e piede fatato alla Scala Del Calcio per una delle anime dello spogliatoio. Sbaglia la diagonale sull’1-1, dopo un po’ regala l’assist al bacio per il Cholito Simeone che al minuto 68 riporta gli azzurri in vantaggio. Altruista. Esce tra gli applausi del settore ospiti che apprezza  in primis l’attaccamento alla maglia del portoghese-napoletano

Dal 90′ Olivera sv

Anguissa 7: Piovra azzurra, una partita-totale per Zambo. Essenziale.

Lobotka 7: Personalità, geometrie e dinamismo. Perfetto anche in interdizione. Togliergli la palla è una impresa. A Lobo a Lobo, a Lupo a Lupo.

Zielinski 6: Tanto lavoro sporco, e a tutto campo, al servizio della squadra.

Dall’87 Elmas sv.

Politano 7,5: Pendolino antiMilan e tanti attributi dal dischetto. Il tiratore scelto porta il Napoli in vantaggio. Secondo rigore siglato in 4 giorni. Contro nessuna squadra Matteo Politano ha segnato più reti in Serie A rispetto al Milan (quattro). Esce per infortunio, e il Diavolo fa 1-1. Fattore

Dal 67′ Zerbin 5,5: Approccio emozionante lasciando una prateria e il Milan pareggia. A seguire si riscatta ampiamente. Al 79′ calcia dalla destra dell’area: Maignan para. Utile

Raspadori 5: Spaesato, in un ruolo a lui non congeniale in un big match. Rimandato da falso nueve.

Dal 67′ Simeone 7: Da centravanti, alla prima palla utile la butta dentro riportando il Napoli in vantaggio. El Cholito es un goleador. Giovanni è un goleador.

Kvaratskhelia 6,5: Al pronti via subisce una gomitata ma Mariani e il resto della squadra arbitrale, varristi compreso, lasciano correre. Al minuto 51′ si conquista il calcio di rigore, decretato dal Var.  Punta Dest sulla sinistra dell’area, sterzando verso il fondo, conquistandosi la massima punizione. Per il resto eccede in egoismo.

Dall’87’ Ndombele SV

Allenatore: Spalletti 8: Il nuovo Napoli dello Spalletti Bis ha una mentalità costruita dopo lo scotto della scorsa annata. I numeri sono straordinari arrivati al primo stop dell’annata, tra serie A e Champions League. Primato con l’Atalanta, in serie A. E in testa anche in Champions. Tutto questo dopo partenze importanti e sostituti arrivati a preseason in corso. Un capolavoro sino a questo momento. In serie A 17 punti in classifica dopo 7 giornate. Chapeau, 9 gare ufficiali: 7 vittorie e 2 pareggi. Reti segnate: 22. Reti subite: 6. Tanta Roba e Spallettiamo.

 

 

 

© Riproduzione riservata