Mazzarri: “Nessun problema con Osi e Zielinski, parlo tanto con i calciatori e se non rendono li tolgo”

ADV
ADV

L’allenatore del Napoli Walter Mazzarri, è intervenuto al termine del pareggio con la Lazio ai microfoni di Dazn, per analizzare la partita. Di seguito, le sue parole.

Un giudizio sulla prestazione, nonostante le assenze?Sono molto soddisfatto perché avevamo una squadra molto forte che l’anno scorso è arrivata seconda. In più c’erano molti assenti e ragazzi che avevano giocato poco, si sta vedendo una squadra come piace a me e con grandi uomini”.

Avete subito poco con la difesa a tre, forse poco in zona offensiva?Con le squadre di Sarri di solito è difficile avere il possesso palla, e questo la dice lunga sulla nostra prestazione, con una squadra che ha un’idea e che ha giocato. Ci è mancata la profondità, ma sono stati bravi i difensori laziali a scappare. A parte questo, abbiamo fatto un’ottima prestazione“.

Ti piace più un 3-4-3 oppure con 3 centrocampisti centrali?Dipende anche dai calciatori a disposizione, perché piuttosto che lasciar fuori giocatori importanti, cerco di adattare il modulo a quelli che ho. Se la squadra sta bene e ha le giuste distanze, quando torneranno Osimhen, Kvara ed altri, si può fare tranquillamente il 3-4-3 oppure il 4-3-3. Questa squadra può adattarsi a vari moduli e porteremo avanti queste soluzioni fino al termine della stagione“.

La gestione di Zielinski è complicata?Io ho la caratteristica di parlare molto coi calciatori, gli chiedo prima di metterli in campo come risponderanno. Vorrei fare ad esempio un enorme complimento a Demme, perché è stato un professionista serio ed è tanto che non giocava. Poi i ragazzi se hanno una guida leale che parla con loro, devono rispondere in campo. Poi se vedo che non rendono, dopo 20′ li tolgo, non c’è problema: hanno un contratto e fino alla fine della stagione devono dare tutto“.