Gallozzi: match difficile con il Cus. Servirà la massima concentrazione.

gallozzi
Mancano solo due punti alla Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno per avere la certezza matematica del primato nel girone Sud del campionato di serie A2. Dopo aver pareggiato in rimonta il derby contro la Tgroup Arechi la capolista si prepara a ricevere, nell’incontro in programma domani alla piscina Vitale con orario d’inizio previsto alle ore 15:00, il Cus Unime nel recupero della sedicesima giornata. Il presidente Gallozzi (  nella foto di copertina insieme al suo vice Santoro) incoraggia i suoi uomini nel momento decisivo dell’annata invitandoli ad essere orgogliosi del cammino fin qui percorso. Il massimo dirigente del club salernitano presenta la sfida di domani contro la compagine siciliana, match insidioso nel quale occorrerà tenere alta la concentrazione e si sofferma sull’importanza della scelta di raccordare la pratica sportiva con la trasmissione di valori umani per favorire la crescita completa dei giovani atleti.
Quale eredità vi ha lasciato il sofferto pareggio nel derby contro la Tgroup Arechi?
Conosciamo il valore della TGroup Arechi e che hanno raccolto molti meno punti rispetto al loro valore. Il derby poi è una partita particolare ed è sempre aperta a qualsiasi risultato.
Quale messaggio vuole rivolgere a mister Citro e ai suoi ragazzi alla vigilia del momento decisivo della stagione?
Che hanno fatto fin qui un campionato speciale e di questo devono essere orgogliosi.
Quale, a suo avviso, l’ultimo step di crescita che la squadra può compiere per innalzare ulteriormente il suo già ottimo standard di rendimento?
La squadra sta bene ed è equilibrata. Molti elementi sono giovani, quindi sicuramente  esiste lo spazio per una crescita ulteriore ma lascio questo aspetto a mister Citro
Mercoledì arriva alla Vitale il Cus Unime, formazione a caccia di punti preziosi per inseguire la qualificazione playoff. Che tipo di partita vi attende?
Sarà una partita molto difficile. Il Cus Unime annovera tra le sue fila diversi campioni di categoria superiore. Bisognerà essere concentrati al massimo.
Quali sono i punti di forza del sette siciliano?
Klikovac ovviamente ma tutta la squadra è molto forte.
Mancano solo due punti alla certezza matematica della vittoria del girone. Quanto conta la possibilità del fattore campo a proprio favore nell’assalto alla promozione?
L’esperienza della scorsa stagione ci ha mostrato che nei playoff il fattore campo conta poco.
Sabato si è svolta la premiazione della terza edizione del concorso Uno slogan contro il razzismo. Quanto lo può sport può aiutare i giovani nel veicolare i valori necessari alla costruzione di un mondo migliore?
Quando ho lanciato il primo concorso tre anni fa scrissi che se limitassimo il nostro impegno alla pratica sportiva senza infondere nei nostri giovani i buoni sentimenti di accoglienza e di rispetto dell’altro, la nostra attività seppur degna dei migliori risultati sportivi sarebbe vana. Considerando l’onda di intolleranza che sta montando in alcune fasce della nostra società civile ritengo che oggi più che mai ci dobbiamo impegnare per far valere i nostri valori. Ed è per questo che quest’anno ho voluto coinvolgere anche le scuole di Salerno e non solo i giovani atleti.