Marino: Kouame mi piace ma deve migliorare tatticamente

6

In diretta a ‘ Un Calcio Alla Radio’, trasmissione di Umberto Chiariello in onda su Radio CRC, è intervenuto Pierpaolo Marino, ex direttore generale del Napoli:La violenza negli stadi? Si cura con leggi dello stadio. Il meccanismo della responsabilità oggettiva ha fallito. Abbiamo visto come ha fallito in occasione del calcio scommesse, quando abbiamo visto alcuni giocatori tradire la propria società. Ha fallito dal punto di vista disciplinare. È diventato un boomerang che mette le società sotto continuo ricatto. Lo si risolve con leggi forti come fece la Thatcher mettendo i tribunali negli stadi.  È lo Stato che deve intervenire. Vedremo se Salvini sarà in grado di fare qualcosa. Lozano? A me piace molto. Non so se il Napoli riuscirà a fare un colpo del genere, ma Lozano è tutto ciò che si può fare in offensiva. Kouame? A me piace per come si esprime in campo, salta l’uomo. È una seconda punta di movimento. Se devo esprimere una mia perplessità dal punto di vista tecnico, delle volte mi sembra un po’indisciplinato tatticamente. Forse è un po’ solista. Mi ricorda un giocatore che poi non ha fatto bene. Le potenzialità sono indiscutibili, anche se è troppo poco quello che si è fatto fino ad ora. Non è un giocatore su cui oggi si spende male, se migliora sotto questo punto di vista. Ancelotti può fare il miracolo. Hysai via? Secondo me sì, ma non a gennaio. Quest’anno il Napoli fa bene a non muoversi, a meno che Ancelotti non indica nessuno. Con una classifica così cristallizzata, bisogna conservare le forze economiche per cercare di colmare il gap con la Juventus”.