L’agente di Elmas: “A Napoli ha giocato poche volte nel suo ruolo”

In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione con Umberto Chiariello in onda su Radio Punto Nuovo, è intervenuto George Gardi, agente di Elmas: “Macedonia? Stanno vivendo un momento di euforia. C’è stata la qualificazione agli europei per la prima volta qualche mese fa. Poi ieri c’è stata la vittoria con la Germania. Sono risultati sorprendenti per una nazione che sta crescendo. Pandev ed Elmas eroi nazionali? Direi di sì. Sta diventando insieme a Pandev un leader della nazionale e lui sente questa cosa, fornendo grandi prestazioni. È consapevole ogni volta che va in nazionale che farà una grande partita. Che ruolo è Elmas? Diciamo che si trova meglio a fare la mezz’ala sinistra in un centrocampo a 3. Quello è il ruolo in cui si trova meglio. Non vorrei che questa sua duttilità gli venga mesa contro. Se mettiamo un altro centrocampista del Napoli a fare l’ala o il terzino, vorrei vedere il loro rendimento. Lui è una mezz’ala che può ricoprire altri ruoli, ma si trova meglio in questo ruolo. In Nazionale gioca mezza punta? Contro la Romania ha fatto il trequartista, nelle altre partite ha fatto la mezz’ala. Il Napoli rischia di bruciare Elmas? Quando lui è arrivato a Napoli c’era un allenatore e un modulo differente. Nel 4-2-3-1 deve ricoprire ruoli che non svolgeva abitualmente. Magari ha qualche difficoltà in più, anche se il rendimento è sempre ottimo. Credo che il Napoli abbia in squadra un gioiello. È un calciatore giovane, leader della nazionale e che segna. Ti chiedono 30, 40 milioni per un giocatore del genere. Credo che il Napoli abbia un grande giocatore in squadra che deve affermarsi, credo lo farà a breve. Il Napoli ha rifiutato offerte da parte di Benfica e Borussia Dortmund per lui? Non rispondo su questo. Elmas vale 40 milioni? No questa è la mia idea. Credo che se una grande squadra cerca un giocatore di quel livello là, leader della propria nazionale, ad una cifra meno di quella che ho detto non lo trovi. Il futuro di Elmas è ancora a Napoli? Lui ha un contratto ancora molto lungo fino al 2025. È contento al Napoli e per il momento va tutto bene. Karbownik al Napoli? No fu una cosa passata. C’è stata una trattativa, ma per alcune dinamiche di alcuni calciatori che non sono usciti dal Napoli, non si è conclusa. Ruolo di Karbownik? Lui ha cominciato come terzino destro. Dopo a causa di un infortuno di un compagno ha giocato a sinistra facendo molto bene, ma è piede destro. Giocava a sinistra con risultati sorprendenti. Il suo ruolo originale è quello di terzino destro. Schuurs? Interessa a tutte le grandi d’europa, incluso il Napoli. Credo che tanti giocatori bravi siano seguiti dal direttore e lui rientra tra questi. Non sarà facile, ha un contratto molto lungo. Le sue caratteristiche? Lo definirei un regista difensivo. È un difensore moderno, uno che gioca molto bene da dietro. È un calciatore completo. Sta facendo gli europei molto bene con l’under 21”.

© Riproduzione riservata