La GeVi Napoli sogna per 30′, poi la Virtus rimonta e vince

Cade all’esordio la GeVi Napoli Basket, che cede il passo alla Virtus Bologna (77-89). Una sconfitta che sulla carta poteva starci, e per come è arrivata lascia ottime indicazioni a coach Buscaglia e al suo staff.

Partenopei che sono partiti davvero bene con il duo Stewart-Zerini che ha portato i padroni di casa avanti 15-6. Vantaggio che si è allargato fino al 33-13 del 10′ con 9/12 da due e 3/4 da tre contro il 3/12 Virtus dal campo.

La Virtus torna in scia sul -14, le bombe di Johnson e le movenze di un incontenibile Jacorey Williams (3 falli a carico) tengono la GeVi con un ampio margine di vantaggio. Al 20′ è 57-43 Napoli con 14/19 da due e 7/9 da tre, Virtus che chiude con un 12/19 da due ma paga anche il 10/17 dai liberi, frutto dei bonus prematuri degli azzurri.

Al rientro dagli spogliatoi la gara cambia registro, con i viaggianti che tornano a -7 con i campani che continuano ad avere problemi di falli (4 Williams, 3 Zerini). Netta la superiorità di Mickey sotto, anche se nel frattempo problema falli anche per la Virtus, con Hackett a quattro falli e rilevato da Mannion. Al 30′ è 68-60.

Bologna torna a -5, Napoli ritrova il +11. La squadra di Scariolo non molla, Belinelli ma soprattutto i Lundberg piazzano un 10-0, chiuso soltanto con il cuore di Zerini dall’arco. Gli azzurri non trovano più la via del canestro, V nere che ne approfittano per sorpassare e chiuderla sul 77-89.

Generazione Vincente Napoli Basket – Virtus Segafredo Bologna 77-89 (33-13, 57-43, 68-60)

Napoli: Zerini 6, Howard 8, Johnson 16, Michineau 14, Agravanīs 7, Dellosto, Matera ne, Uglietti ne, Williams 12, Stewart 12, Zanotti 2, Grassi ne. All: M. Buscaglia

 

Bologna: Mannion 4, Belinelli 10, Pajola 2, Bako 8, Lundberg 11, Hackett 2, Menalo ne, Mickey 23, Camara ne, Weems 14, Ojeleye 13, Cordinier 2. All: S. Scariolo

 

Arbitri: Paternicò di Piazza Armerina, Bongiorni di Pisa, Galasso di Siena

© Riproduzione riservata