La GeVi Napoli batte Pesaro e spera nella salvezza

ADV
ADV
ADV
ADV

Due Ponti d’oro per la GeVi Napoli, che batte Pesaro (98-87) nella gara valevole ventinovesima giornata del campionato di Serie A, e continua a sperare nella salvezza.

Avvio equilibrato (11-11 al 4′). Napoli alza l’intensità con William e Howard ma Pesaro è lì con Kravic che realizza in un primo quarto dalle mani caldissime, chiuso avanti dalla GeVi (30-27 al 10′.

Quando si riparte è Pesaro ad aggredire la partita con il veterano Carlos Delfino, che mette dentro uno 0-8 (30-35). Napoli non si scompone e si affida alla coppia Michineau- Stewart per ritrovare il vantaggio. Al 17′, Williams viene sanzionato della terza penalità ed è costretto a tornare in panchina, Pesaro ne approfitta e mette dentro il 46-50. La GeVi risponde con Stewart e Howard che la riportano avanti al 20′ (52-50).

Nel terzo quarto si abbassano inevitabilmente le percentuali, ma si continua sul filo di un equilibrio che dura fino al 30, con Napoli che perde Zerini che commette il quinto fallo. Al 30′ è 73-73.

Ritorna Williams, ma il trascinatore di serata della GeVi è Elaijah Stewart che realizza il +6 (85-79). Pesaro non molla e torna a -1. Jacorey Williams diventa protagonista con una rubata ed un contropiede che vale il nuovo +6 (90-84). La GeVi mette in partita il PalaBarbuto, va avanti in doppia cifra e chiude i giochi sul 97-87. Nel finale l’esordio di Moussa Bamba in Serie A. Napoli porta a casa un importantissimo risultato chiudendo il match sul 98-87.

Gevi Napoli – Carpegna Prosciutto Pesaro 98-87 (30-27; 52-50; 73-73)

 

GeVi Napoli:

 

Zerini 6, Young 3, Howard 20, Michineau 16, Dellosto, Wimbush 7, Uglietti 4, Williams 13, Stewart 29, Matera ne, Bamba, Grassi ne.

 

Coach: Cesare Pancotto

 

Carpegna Prosciutto Pesaro:

 

Kravic 13, Abdur-Rahkman 17, Visconti 5, Moretti 3, Tambone 6, Gudmunsson, Charlampopoulos 3, Totè 10, Cheatham 17, Delfino 13.

 

Coach: Jasmin Repesa

 

Arbitri: Baldini di Firenze, Grigioni di Roma, Pepponi di Spello (PG)