La Curva A contro la ripresa: «Buffoni, il campionato va fermato»

«Ci sono molti modi per sfuggire alla noia e il tifo estremo è uno di questi. Ma non c’è alcun modo di sfuggire all’infamità dal sapore incessante del business legato al gioco del pallone». Comincia così il lungo comunicato della Curva A dello stadio San Paolo, l’ennesima comunicazione arrivata dal tifo azzurro organizzato nelle ultime settimane contro la eventuale ripresa della stagione interrotta a causa del coronavirus. – si legge su ilmattino.it – «Noi ultras non resteremo a guardare i luridi teatrini messi in piedi dalla lega calcio e dalle pay tv, che ci raccontano di un campionato che “DEVE” ripartire, di allenamenti in sicurezza e di stadi vuoti! I tifosi? Possono stare a casa e pagare l’abbonamento alle Pay Tv!» – continua il volantino dei tifosi del Napoli – «Di questo calcio non sappiamo cosa farcene e contro questi buffoni rivolgiamo il nostro grido di rabbia e un appello a tutti gli appassionati del pallone: disdici l’abbonamento e spegni la televisione! C’e’ un limite a tutto e voi l’avete oltrepassato, niente se niente ma, il campionato va fermato».