Klopp: il Napoli può vincere la Champions

Il Liverpool di Klopp esce ancora una volta sconfitto dal “San Paolo” così come accadde lo scorso anno. L’unica differenza è il risultato che quest’anno è leggermente più ampio. L’allenatore ex Borussia Dortmund non sembra abbattersi dopo questa sconfitta esterna.

In conferenza stampa analizza così i 90 minuti: “È stata una partita equilibrata con il possesso diviso equamente, noi però abbiamo dominato per lunghi tratti. Il Napoli ha fatto spesso fatica a difendere. Il primo tempo è stato equilibrato, mentre il secondo più frenetico con contropiedi da una parte e dall’altra”.

Il tecnico tedesco ritiene la sconfitta immeritata: “Non credo che ci sia una squadra che abbia meritato incredibilmente rispetto all’altra, ma accettiamo il risultato. Non abbiamo giocato male, potevamo anche vincerla. Abbiamo fatto il nostro calcio, l’unica pecca è che non siamo riusciti a concretizzare. Abbiamo dato il massimo lottando su ogni palla. Il Napoli si è difeso basso e ci ha creato qualche difficoltà nell’impostazione”.

L’episodio che sblocca il match è il fallo su Callojon e Jurgen non sembra essere d’accordo con la decisione dell’arbitro suo connazionale: “Sul rigore ci sono opinioni contrastanti, se un giocatore salta prima del contatto non è mai rigore. Per me non c’è. Se è un errore evidente può anche intervenire il Var”.

Klopp ci tiene a complimentarsi con la partita del Napoli, innalzando la squadra azzurra a possibile pretendente per la vittoria finale: “Il Napoli può vincere la Champions. Ha un’idea di gioco importante. Abbiamo dimostrato che questa competizione si può vincere anche non essendo la squadra più forte, è accaduto con noi lo scorso anno”.

Essendo la partita tra le due pretendenti più accreditate al passaggio del turno, la preoccupazione di Klopp va oltre la sconfitta di questa sera: “Spero non sia decisiva per l’esito finale della classifica”.

© Riproduzione riservata