Jorginho: “C’è sempre da migliorare”

fonte foto: figc
ADV
ADV
ADV
ADV

L’ex cetrocampista del Napoli, ora all’Arsenal, Jorginho, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni dopo il 2-1 dell’Italia con l’Albania, nel match d’esordio di Euro2024

Così ai microfoni della Rai, dopo il successo per 2-1 contro l’Albania nel match valido per la fase a gironi degli Europei 2024.

92% di passaggi completati, ma l’importante è aver vinto.
“Assolutamente. Ognuno di noi ha fatto la sua parte per la vittoria, che è la cosa più importante”.

L’Italia fa le scelte giuste e dove deve migliorare?
“Siamo sul percorso giusto delle scelte. C’è sempre da migliorare, se non guardiamo tutti la stessa direzione ti esponi troppo perché non sei nelle posizioni giuste. Il calcio di oggi non è solo il bellino che gioca palla al piede, ma è come competi. Delle volte devi fare una brutta giocata, ma importante per la partita”.

Il cambio nel secondo tempo ha anche una componente fisica o solo una questione di lettura?

“Ho visto la squadra bene fisicamente, solo una questione di lettura”.

Vi piace giocare la partita col pallone, come piace a Spagna e Croazia: può essere una difficoltà?
“Dobbiamo preparare la partita per giocarcela, poi dovrà essere brava la squadra a capire i momenti e fare quello che deve per vincere la partita”.

Che differenze vede con l’Italia campione d’Europa?
“Vedo tante similarità, un gruppo buonissimo di ragazzi che stanno bene insieme. Vogliamo tutti mettere la squadra al primo posto, siamo sulla strada giusta”.

Chi è il rigorista della squadra?
“Dovete chiedere al mister”.