In Val di Sole Avondetto vuole stupire ancora

ADV
ADV
ADV
ADV

Nello sport si dice spesso che “vincere aiuta a vincere”. Di certo, a 24 anni e alla seconda stagione da Elite, Simone Avondetto sta iniziando a prenderci gusto.

Dopo il titolo mondiale conquistato da Under 23 nel 2022, il talento piemontese si è imposto nel Campionato Europeo Elite di Cross Country disputatosi due settimane fa in Romania. Un successo forse inatteso, ma netto e indiscutibile, agguantato in una giornata condizionata dal maltempo.

Domenica 16 giugno in Val di Sole, nella prova di Cross Country delle WHOOP UCI Mountain Bike World Series (partenza alle ore 14:00), Simone Avondetto potrà sfoggiare con orgoglio la nuova divisa di campione continentale dinanzi al suo pubblico, nel catino che ogni rider italiano ha nel cuore, il campo gara di Daolasa di Commezzadura, in Trentino.

“Vengo da un buon periodo, anche le prove di Coppa in Brasile sono andate bene ma certamente agli Europei ho capito di potermela giocare con i grandi della specialità. Spero di aver dimostrato abbastanza per guadagnarmi l’opportunità di partecipare ai Giochi Olimpici di Parigi, e sviluppare un programma in preparazione dell’evento a cinque cerchi”, ha detto Avondetto.

“Nel prossimo futuro c’è la Val di Sole, la gara di casa per noi italiani. Sarebbe bello centrare un bel risultato, cercherò di arrivare in buone condizioni. È un percorso che mi piace, bello, naturale, impegnativo, dove in ogni sezione può decidersi la gara”.

Avondetto arriverà in Val di Sole come il rider italiano del momento, riferimento per i tifosi di casa assieme al più esperto Luca Braidot. “Non è un peso, ma una motivazione per far bene. Mi fa piacere ricevere attenzioni. Poi Daolasa è speciale: il tifo è pazzesco, il clima ogni anno è bellissimo. È un po’ presto per mettermi degli obiettivi: diciamo che si parte da una top 10. L’obiettivo di lungo periodo è quello di continuare su questa strada”. 

In Val di Sole, il piemontese sarà anche al via della prova di Short Track di venerdì 14 giugno alle 17.50, che lo metterà di fronte ai grandi avversari del weekend trentino. “I nomi sono i soliti: i francesi, Andreassen, per non parlare degli svizzeri. Schurter e Fluckiger magari sono partiti leggermente più piano, ma in Val di Sole me li aspetto in lotta per la vittoria. Nino ha un rapporto speciale con questa pista tecnica e naturale, dove chi è bravo a guidare la bicicletta si mette qualcosina in tasca da spendere negli ultimi giri per fare la differenza”. 

I biglietti per le WHOOP UCI Mountain Bike World Series in Val di Sole sono in vendita su www.valdisolebikeland.com.