Il punto sugli azzurrini

Weekend con poche note positive quello che si è concluso ieri. Solo il team di Panico ha portato a casa i tre punti mentre le altre tre compagini hanno mancato l’appuntamento con la vittoria. A cominciare dalla Primavera di mister Saurini che sabato è stata beffata a pochi secondi dalla fine dalla Lazio, decisiva la marcatura di Manoni, e ora naviga in cattive acque. Non fà meglio l’Under 17 Lega Pro che perde a Martina Franca una partita contro la terza della classe e rimane sempre inchiodato all’ultimo posto con il Messina. In merito a questo match si sono verificati episodi di condotta antisportiva da parte dei pugliesi. Malumore in casa partenopea che, oltre al danno del risultato, hanno subito anche la beffa per la cattiva accoglienza e insulti ai ragazzi di Marino sia da parte dei sostenitori di casa che dei tesserati del Martina Franca. Durante la partita, infatti, alcuni dirigenti dei pugliesi si sono resi protagonisti di alcuni comportamenti non regolamentari per agevolare il loro team. Addirittura si son sentite frasi offensive sia dalla tribuna che dal direttore di gara, il signor Federico Votta di Moliterno, contro i calciatori azzurrini. Una perfomance che ha evidenziato, se ancora ce ne fosse bisogno, la poca professionalità di alcuni personaggi che con il romanticismo e il fascino del gioco del calcio hanno poco a che fare.  Perde la testa della classifica, invece, l’Under 17 A e B di mister Carnevale che non va oltre all’uno a uno in casa con il Lanciano. Gli azzurrini hanno interrotto quindi la serie di sette vittorie consecutive e scivolano al secondo posto, scavalcati dalla Roma. L’unica vittoria del weekend è di marca Under 15 che hanno inflitto l’ennesimo poker stagionale al Cosenza e avvicinano il Palermo capolista di due punti. Il 2015 calcistico si conclude qui per tutte le selezioni giovanili tranne per la Primavera che sarà impegnata a Sant’Antimo contro il Latina il prossimo 19 dicembre.

di Maurizio Criscitelli

© Riproduzione riservata