Il Milan risponde al Napoli. Gasp. e Fiorentina, quotazione in ribasso per la Champions

ADV
ADV
ADV

Diavolo brutto e vittorioso. Successo di sofferenza e di misura, e di rigore. Il Milan, zeppo di assenze, batte la Fiorentina (1-0, Theo Hernandez) e si riprende subito il terzo posto dopo il blitz del nuovo Napoli mazzarriano a Bergamo, a casa Atalanta. I rossoneri salgono a 26 punti, due in più degli azzurri. In attesa di Juventus-Inter, si può dire che con il successo partenopeo contro Gasperini e dei meneghini contro la Viola, consolidano la zona Champions, nei confronti delle potenziali inseguitrici. Orobici e toscani restano a quota 20, potenzialmente scavalcabili da Roma e Bologna, che hanno 18 punti in classifica. Giallorossi attesi dall’impegno casalingo con l’Udinese, il Bologna (senza l’infortunato Orsolini) nel monday night ospitano il Toro (16 punti). La Lazio resta attardata dopo il tonfo di Salerno (2-1), per la prima vittoria in campionato dei granata. Sarri ha 17 punti come il Monza di Palladino, di scena a Cagliari.