Il Boca, Almendra a un passo dal Napoli

almendra

Qualche settimana fa Pablo Bentancur, manager uruguaiano che nel 2007 portò il Mota Gargano, ha riacceso i riÁettori su una trattativa di gennaio: «Ho incontrato un dirigente del Napoli nella sede del Boca. Parlava di Agustin Almendra con Daniel Angelici». Ovvero il presidente. Beccati all’805 di Brandsen, a Buenos Aires, alle spalle della Bombonera. Sebbene l’identità del Mister X continui a essere celata, il resto della storia è stato spiŲerato in pompa magna da Angelici in persona: «La proposta del Napoli è la più seria, è probabile che il giocatore andrà via». Sì, ma a che prezzo? Il giovanotto, centrocampista di 19 anni dotato di una splendida visione di gioco, ha una clausola rescissoria di Il Boca: Almendra vicino al Napoli, si legge sfogliando il Corriere dello Sport, a firma di Fabio Mandarini.

LA TRATTATIVA. Circa 27 milioni di euro che il club di De Laurentiis non ha intenzione di versare: più realistico navigare intorno ai 17-18 milioni con una percentuale sulla vendita futura, sì, ma il Boca punta a ricavare di più e soprattutto a forzare alla vigilia del Mondiale Under 20. Vetrina importantissima in chiave mercato. Agustin piace tanto, ma il Napoli non ha voglia di partecipare a un’asta.

RIVELAZIONI. Il nuovo gioiello del Boca e della giovane Argentina prepara a Benidorm, sulla Costa Blanca spagnola, il prestigioso Sub 20 in programma dal 25 maggio al 15 giugno in Polonia. Dato da non sottovalutare, quello del Mondiale: prestazioni importanti equivalgono sistematicamente a richieste più esose. Forse è anche per questo, per forzare la mano, che Angelici ha deciso di enfatizzare la trattativa. «Abbiamo molte proposte, ma quella del Napoli è la più seria», la sua ultima rivelazione dal Paraguay, in occasione del sorteggio degli ottavi di Libertadores. La stampa argentina, poi, ha chiuso il cerchio: «Rispetto a gennaio le condizioni sono cambiate e ora gli Xeneizes sono disposti a cederlo», le dichiarazioni di un ignoto familiare del centrocampista pubblicate da Olé. Mezzala o centrale, buonissima tecnica e visione di gioco, Almendra è stato accostato anche a Riquelme: al popolo della Bombonera però ricorda più che altro lo juventino Bentancur. E il valore del cartellino? Legato al Boca Àno al 2022, Agustin ha nel contratto una clausola da 30 milioni di dollari, più o meno 27 milioni di euro, ma a quanto pare il Napoli sarebbe disposto a investire 17 milioni, o giù di lì, assicurando poi una percentuale sull’ipotetica rivendita futura. Il manager, Adrian Ruocco, è in costante contatto con la controparte azzurra, ma il suo gioiello, 19 presenze quest’anno tra Primera (15 e un gol) e Libertadores (4), piace a mezzo mondo. «Stiamo analizzando le varie proposte, però il Napoli ha manifestato l’interesse più serio». Forse per questo il giocatore ha già accettato, con largo anticipo, il trasferimento nel tempio di Maradona.