Hincapié, tutto ciò che c’è da sapere sul difensore cercato dal Napoli

Un giovane difensore centrale muscoli e grinta per il Napoli direttamente dal Sudamerica. Piero Martin Reyna Hincapié, classe 2002 ecuadoregno degli argentini del Talleres, è il nuovo nome in casa azzurra.

1,84 x 82 kg, grinta da vendere, duttilità tattica (può fare anche l’esterno sinistro), una buona esperienza anche internazionale nonostante la giovane età, Hincapié risponde pienamente ai requisiti che contraddistinguono gli acquisti della SSC Napoli: un calciatore già pronto ma con ampi margini di crescita.

Attenzionato dalla società di Aurelio De Laurentiis, anche dopo le buone prestazioni in Nazionale, il club avrebbe offerto 8 milioni di euro per ottenere il cartellino del calciatore. I dirigenti argentini del Talleres però chiedono 12 milioni di euro e soprattutto una percentuale del 20% sulla rivendita futura del calciatore che il Napoli non intenderebbe concedere.

Voglioso di trasferirsi in Europa, così come vogliosi sono gli alti vertici del club albiceleste per cederlo al migliore offerente del Vecchio Continente per fare cassa, il ragazzo “bimbo prodigio” potrebbe davvero vestirsi d’azzurro.

Una carriera fulminea per il difensore originario di Esmeraldas, profonda provincia dell’Ecuador. A 13 anni, mentre gioca in una polverosa strada viene scovato da un dirigente dell’Independiente del Valle. Veloce trafila dalle giovanili fino all’esordio in prima squadra e poi il passaggio in Argentina al Talleres che lo paga poco meno di 1 milione di euro due anni fa. Nel frattempo frequenta le Nazionali Under del suo paese fino a giocare in quella maggiore, con personalità, giocando da protagonista l’ultima Coppa America. Adesso il suo destino potrebbe essere all’ombra del Vesuvio.

 

 

 

© Riproduzione riservata